fbpx

Joshua vs Pulev: Hearn esplora location insolite per l’evento: persino una barca!

Il numero uno della Matchroom Boxing, Eddie Hearn, sta esplorando scenari davvero suggestivi per la sfida tra il campione WBA, IBF e IBO dei pesi massimi, Anthony “AJ” Joshua (23-1, 21KO), e Kubrat “Cobra” Pulev (28-1, 14KO). Hearn, che promuove il campione britannico, sta prendendo in considerazione diverse ipotesi per far sì che questa difesa obbligatoria di AJ diventi davvero unica, specialmente in questo momento storico, con le manifestazioni bloccate o chiuse al pubblico a causa della pandemia da Covid-19.

L’incontro era stato programmato per il mese scorso presso lo stadio del Tottenham Hotspur, salvo poi essere rimandato a causa dell’ormai tristemente noto Coronavirus. AJ non sale sul ring dallo scorso dicembre: in quell’occasione, in Arabia Saudita, il campione britannico di origini nigeriane ha sconfitto Andy Ruiz in dodici riprese, riscattando così la sconfitta subita a giugno e recuperando le cinture perse.

Pulev è lo sfidante al titolo ai sensi dell’IBF. In passato era già stato previsto un incontro con Joshua nel 2017, ma a causa di un infortunio occorso in allenamento, il 39enne bulgaro è stato costretto a ritirarsi anzitempo. Quella contro AJ rappresenta una seconda chance per un titolo mondiale, dopo quella ottenuta nel 2014 con Wladimir Klitschko: l’allora re indiscusso della categoria regina si impose con un ko alla quinta ripresa. Quella contro Klistchko rimane fino ad adesso l’unica sconfitta rimediata in carriera dal Cobra di Sofia.

Hearn, in virtù dei soldi investiti per questo match, ritiene assai improbabile l’idea che questo combattimento possa disputarsi a porte chiuse, ragione per la quale si sta guardando attorno alla ricerca di scenari alternativi esplorando anche location piuttosto insolite.

Tra le idee che stiamo studiando, c’è anche quella di combattere da qualche parte, anche in luoghi strani e bizzarri, in modo tale da prevedere almeno 1000 persone – ha dichiarato Hearnho alcuni assi nella manica. Stiamo parlando di castelli, hotel lussuosi e forse anche una barca. La Croazia ci ha offerto un Colosseo ed è bellissimo. Siamo ancora aperti ad altre opzioni e possibilità. Queste sono tutte cose al di fuori degli schemi. Se entro novembre possiamo organizzare alla O2 Arena di fronte a 16000 persone? In questo momento abbiamo le manette ai polsi a causa del regolamento vigente“.

Joshua: “Non affronterei una leggenda come Tyson. Se lo battessi sarei l’unico a gioire”

Condividi su:
  • 142
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X