fbpx

Joshua: “Se voglio un risultato diverso, devo fare cose diverse!”

Continuano a tenere banco i pesi massimi e le sfide previste nel prossimo futuro. Una fra queste l’imminente rematch tra Andy Ruiz ed Anthony Joshua che si terrà il 7 dicembre a Diriyah in Arabia Saudita.

In vista di questa rivincita l’ex campione britannico ha di recente fatto, ai microfoni di skysport, alcune confessioni in merito alla propria sconfitta, a sorpresa, dello scorso 1 giugno sul ring del Madison Square Garden di Ney York.

Joshua ha ammesso che a condurlo verso quella debacle è stata la mancanza di aggiustamenti nei suoi allenamenti. Ha dichiarato difatti di essere sempre stato consapevole che la sua boxe aveva bisogno di alcuni miglioramenti, lo sapeva da almeno qualche anno. Cosa che adesso invece sta facendo.

“Ci sono sicuramente cose su cui posso lavorare”, ha detto Joshua durante la trasmissione ‘Gloves Are Off’ in diretta su Skysport. “Erano due anni che urlavo nella mia palestra ‘Se continuo così, finirò per essere battuto presto!

Ma a volte, quando le armi del tuo arsenale stanno funzionando e tu stai dominando la categoria, fai l’errore di pensare che non ci sia bisogno di affinare altre tecniche.

Lo dico da due anni. Ecco perché ora ho deciso di tornare al mio istinto. Il mio stile deve cambiare. Se voglio lo stesso risultato, faccio le stesse cose in preparazione. Se voglio un risultato diverso, devo fare cose diverse in allenamento!

Certo non posso cambiare tutto. Non ho abbastanza tempo per reinventare l’intero piano. Ma ci sono cose che posso ritoccare e  tutto sta andando bene”.

Uno dei cambiamenti evidenti è sicuramente quello di aver ridotto la propria massa muscolare, che Joshua, così come qualche adetto ai lavori e non, ritiene abbia influenzato la sua mobilità e la sua resistenza nella prima sfida contro Ruiz. Ma non solo. Ha aggiunto  anche che il suo metodo di allenamento ha subito variazioni anche sul piano tecnico.

Al ring, tra dieci giorni l’ardua sentenza!

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X