fbpx

AJ potrebbe lasciare uno dei suoi titoli per avere Wilder

Condividi su:
  • 61
  •  
  •  

Eddie Hearn, promoter del campione del mondo IBF, WBO e WBA  dei pesi massimi Anthony Joshua, crede che il suo pugile rimarrà fin troppo occupato nelle difese obbligatorie se non verrà raggiunto un accordo con il campione WBC Deontay Wilder.

Il primo step è la difesa volontaria contro l’imbattuto Jarrell Miller il 1 giugno al Madison Square Garden di New York City. Poi se sarà necessario, Hearn dice che il suo pugile è disposto a lasciare vacante uno dei suoi titoli per assicurarsi l’incontro di unificazione con Wilder, una sfida che il promoter inglese punta ad avere entro fine anno, e non rimanere imbrigliato in troppe in difese senza appeal.

Hearn ha dichiarato: “Non vorremmo fosse necessario lasciare uno dei titoli perché vorremo la riunificazione assoluta, che tra Wilder e Joshua ci fossero in palio tutte le cinture dei pesi massimi. Ma siamo disposti anche a lasciare libero un titolo, ma non fraintendetemi, non sarebbe la stessa cosa, la stessa opportunità! Non sarebbe la lotta indiscussa per il trono dei pesi massimi, ecco perché vogliamo che succeda a novembre o dicembre. Un lotta di AJ con Wilder potrebbe non essere un incontro di unificazione se non dovesse accadere quest’anno poi”.

Hearn afferma che se Joshua non combatterà Wilder in una battaglia di unificazione a novembre, allora difenderà il WBO contro Oleksander Usyk in quei mesi. Dopodiché, Joshua difenderà il titolo IBF contro lo sfidante ufficiale Kubrat Pulev, e poi la sua WBA obbligatoria. Wilder rimarrebbe in fila.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X