fbpx

Joshua: “Abbiamo assistito a molte tragedie. La boxe non è solo KO, ma anche intelligenza”

Del modo di approcciarsi di Antonhy Joshua al bigmatch di sabato sera contro Andy Ruiz si è detto di tutto. Se da un lato gli adetti ai lavori ed esperti del mestiere hanno apprezzato il suo lavoro, basato molto sull’intelligenza tattica, per eludere lo stesso risultato di giugno, dall’altro moltissimi appassionati si sono invece detti delusi poichè non hanno visto una “guerra”.

Certo si sa, la battaglia a viso aperto e soprattutto un knockout, agli occhi della gente fa sicuramente sempre molta più scena, tuttavia la boxe non è solo questo, è fatta anche, e molto, di gioco d’astuzia, e andrebbe colta e apprezzata pure per questo. Ed è proprio di quello che si è trattato a Diriyah. Joshua ha lavorato in maniera attenta e sagace.

Nel primo match, al Madison Square Garden di New York, Ruiz è riuscito ad atterrarlo quattro volte e a vincere prima del limite poi, con un knockout al settimo round, in maniera clamorosamente distruttiva. Un’esperienza nuova per il birtannico, che non aveva nè mai perso, nè mai subito un trattamento del genere prima di allora. Dunque perciò era ovviamente inevitabile per lui, fare molto attenzione nel secondo incontro e optare per un orientamento più cauto e tecnico per poter portare a casa la rivincita senza rischi e riguadagnare i titoli IBF, IBO, WBA e WBO dei pesi massimi. Sono stati il colpo e il movimento costante di Joshua ad aiutarlo principalmente a vendicare la sua sconfitta e i giudici lo hanno premiato all’unanimità per questo.

“Si tratta di metter fuori dai giochi l’avversario, tanto quanto di essere intelligenti. Questo è un gioco brutale, una divisione brutale. Abbiamo assistito a molte tragedie nelle ultime settimane, in cui alcuni pugili hanno perso la vita e hanno subito ferite tragiche. Quindi, è vero che a volte devi trarre l’opportunità di buttar giù un combattente, ma tante altre volte devi tenerlo al sicuro e giocare in modo intelligente.

E poi come dire, è un po’ come ciò che Wilder ha fatto contro Ortiz, cioè ha perso ogni round, ma ha giocato in modo intelligente. E quando l’occasione si è presentata, guardate il risultato. Sai, la boxe è uno sport molto interessante e intuitivo, quindi vorrei direi ai combattenti emergenti che impareranno il proprio mestiere, lo impareranno strada facendo, scoprendo tante cose man mano che andranno avanti”, le parole del campione per la seconda volta.

 

 

Condividi su:
  • 464
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

3 commenti

  • Renzo Di Napoli

    In peso massimo non può presentarsi sul ring grasso come il bue grasso di Cuneo, a tutto c’è un limite oltre il quale si va nel ridicolo e nelle brutte figure. Anche il pugilato merita rispetto.

    • Frank

      Si infatti,col senno di poi ruiz avrebbe dovuto aspettarlo tanto era joshua che avrebbe dovuto far qualcosa per vincere,invece ruiz si è messo alla mercé della tattica di joshua, c’è da dire però che aspettarlo avrebbe dovuto dire farsi riempire di jab tanto l’altro non avrebbe mai scambiato come nel match precedente, l’unica volta che ha scambiato all’ottavo round stava pure andando quadi giù.Poi volevo segnalare che sia joshua che wilder hanno il brutto vizio di portare il jab in avanti a dar fastidio ed è irregolare,snche nell’occasione del ko di wilder si è aiutato con la mano per spostare la difesa dell’avversario e nessuno lo dice,incredibile

  • Alessandro

    Ruiz non avrebbe dovuto fare il match, avrebbe dovuto farlo fare a AJ. Ruiz doveva attendere che AJ si avvicinasse, se vuoi nuovamente le cinture………, obbligandolo alla corta distanza, dove lui è più forte.
    Nel terzo ipotetico incontro Ruiz deve rifare il match, esponendosi nuovamente ai colpi di AJ, come in quest’ultimo. Non credo che AJ cambierà tattica, inoltre psicologicamente è in vantaggio.
    Ruiz deve reinventarsi. Comunque un grande incassatore, di quelli che non si vedevano da tempo.
    Alessandro da Valenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X