fbpx

Jose Benavidez attacca Canelo: “Nessuno conosce Makabu. Stanno scappando!”

Jose Benavidez, padre e allenatore dell’ex campione del mondo dei supermedi David Benavidez, ha mosso forti critiche nei confronti della superstar messicana Saul ‘Canelo’ Alvarez per le sue recenti decisioni sportive.

Il mese scorso Canelo è diventato campione indiscusso dei supermedi vincendo per KO tecnico contro Caleb Plant all’undicesima ripresa e facendo sua l’ultima delle quattro cinture mondiali più importanti. Raggiunto quell’invidiabile traguardo, il messicano è ora proiettato verso una nuova sfida suggestiva nella categoria dei massimi leggeri per provare a conquistare un titolo iridato nella quinta divisione di peso dopo esserci già riuscito nei superwelter, nei medi, nei supermedi e nei mediomassimi. L’attuale campione WBC dei cruiser è il picchiatore congolese Ilunga Makabu che a gennaio dovrà battersi con lo sfidante ufficiale Thabiso Mchunu, già sconfitto per KO nel 2016.

In una recente intervista, Canelo era stato interrogato sull’eventualità di affrontare David Benavidez a 168 libbre, ipotesi subito scartata dal campione unificato dei supermedi. Alvarez ha infatti rivelato di non  aver mai contemplato la possibilità di accettare la sfida del fighter statunitense non avendo quest’ultimo alcun titolo tra le mani e non avendo mai conseguito vittorie di grande rilievo utili a renderlo degno della grande opportunità.

Le parole del messicano hanno suscitato la rabbia di Jose Benavidez che parlando a YSM Sport Media ha dichiarato: 

“Dicono che David non ha nulla da mettere in palio, quindi questo cosa vi fa capire? Stanno scappando, hanno paura di combattere contro David Benavidez. È un match pericoloso per loro e non vogliono accettare questa sfida. Sono solo becere scuse. Come ho detto, se fossero così sicuri di battere David, perché non fare questo match, prendersi la borsa e guadagnare un sacco di soldi? Avremmo venduto tantissimi biglietti. 

Sarebbe un grande incontro [quello tra Canelo e David]. Nessuno conosce Makabu. Sono interessato a vedere quel match? No. Ci sono tante persone che non vogliono vederlo.  Perché Canelo vuole combattere nei cruiser e non a 168 libbre? Pensate sia meglio affrontare Makabu che affrontare David? Siamo i numeri uno, e lui non vuole combattere. Non capisco”.

La WBC ha recentemente ordinato un incontro tra Benavidez e il pugile canadese David Lemieux; in palio ci sarà il titolo WBC ad interim dei supermedi. Il vincitore sarà quindi il prossimo sfidante ufficiale per Canelo e Jose Benavidez sta già preparando suo figlio per la sfida come confermato da lui stesso:

“Combatteremo contro David Lemieux e siamo concentrati sulla preparazione che stiamo seguendo. Non mi interessa cosa fa Canelo. Si spera che decida di lasciare tutte quelle cinture, cosi andremo a prenderle”.

Il match di Alvarez con il vincitore tra Makabu e Mchunu dovrebbe andare in scena nel maggio del 2022; soltanto in seguito scopriremo se il messicano deciderà di tornare tra i supermedi, restare nei cruiser oppure stabilizzarsi tra i mediomassimi dove lo attendono potenziali sfide da brivido con i talentuosi pugili russi Dmitry Bivol e Artur Beterbiev.

Makabu: “Canelo sta commettendo un grosso errore. Lo metterò KO al 100%!”

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 comments

  • Pier Paolo Gangemi

    Benavidez è solo l’ultimo della lunga lista di pugili che sanno di non avere chance contro Alvarez e salgono sul ring contro di lui con l’unico scopo di incassare una ricca borsa (vedi: Callum Smith, Billy Saunders, Kovalev, adesso Makabu, tanto per citarne alcuni).

    • Andrea

      Hai perfettamente ragione, però anche Canelo avrebbe potuto nei cruiser sfidare Mairis Briedis oppure lawrence Okolie, per non parlare di Beterbiev o Bivol nella categoria inferiore…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X