fbpx

Jones vs Belfort, il campione di Pensacola pronto a cogliere la sfida

Condividi su:
  • 79
  •  
  •  
  •  

Roy Jones Jr (66-9 47KO) è una leggenda vivente della noble art, e nonostante i suoi 50 anni non ha ancora appeso i guantoni al chiodo. Negli ultimi anni infatti la medaglia d’argento olimpica ha continuato a combattere, mettendo a segno l’ultima vittoria nel febbraio 2018, dimostrando che nonostante gli anni che passano può ancora salire su un ring e dare spettacolo, come tante volte ha fatto nel corso della sua strepitosa carriera.

La sua fama gli ha portato nel corso degli anni svariate sfide anche dal mondo delle MMA, fighter del calibro di Anderson Silva, hanno espresso più volte la loro volontà di misurarsi con Jones su un ring ma nonostante il pubblicizzatissimo mega fight tra McGregor e Mayweather sia riuscito a far collidere il mondo delle MMA con quello del pugilato, Dana White, presidente della UFC è sempre stato riluttante nell’approvare un incontro di boxe tra Silva e Jones.

Le cose invece sembrano essere diverse per Vitor Belfort, altro storico fighter che avendo appena firmato un contratto con ONE Championship (organizzazione di MMA e sport da combattimento di Singapore,
oggi tra le più importanti al mondo) ha chiamato in causa Jones dichiarando:

“Mi piacerebbe molto combattere con Roy Jones” e continua “Roy, ovunque tu sia voglio sfidarti in un match di boxe, ma con queste condizioni: ammettiamo anche la dirty boxe nell’incontro!”.

Si intendono “dirty boxing”quei colpi dati dalla cortissima distanza, solitamente senza tecnica, durante la fase di clinch, una pratica non amessa nel pugilato ma usatissima nelle MMA.

Jones ha subito risposto e sembra più che intenzionato ad affrontare Belfort se gli verrà lasciato il tempo necessario ad allenarsi, e ha detto a riguardo: “Questo è ciò che faccio per vivere, è quello che sono. Amo combattere e amo la sfida, quindi se questo è ciò che chiedi è quello che avrai, non devi neanche ripetermelo.”

Il campione di Pensacola chiede almeno otto settimane per allenarsi, ma sente che anche sei settimane di training camp siano sufficienti per poter battere Belfort, e risponde direttamente a lui:
“Ho un grandissimo rispetto per te, sei un grandissimo fighter nelle MMA, uno dei più grandi di tutti i tempi, ma quando si tratta di boxe è tutto ciò che faccio. Detto legge e sono il Re in questa cosa. Da quando Muhammad Ali non è più tra noi non credo ci sia qualcuno che faccia più male di me con le
mani”.

Dalle dichiarazioni Jones sembra molto sicuro di sè, e questo lascia ben sperare che questo incontro tra due leggende nei loro rispettivi sport vada in porto, Belfort sarebbe avvantaggiato dall’età, con i suoi 41 anni è 9 anni più giovane del 4 volte campione del mondo, dall’altra parte Jones è un vero
esperto e la sua vastissima esperienza è un punto tutto a suo favore.

A cura di Emanuele Della Palma

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X