fbpx

Charlo: “Essere un campione non significa solo avere la cintura!”

Sono passati sei mesi da quando il World Boxing Council (WBC) ha creato la nuova figura del “campione franchise”. Ruolo che molti addetti ai lavori continuano a cercare di comprendere, viste le sue diverse e strane sfaccettature.

Uno delle pugili che ha guadagnato questa nomina è Saul Canelo Alvarez, avvantaggiando Jermall Charlo. Il peso medio texano ha beneficiato del cambiamento di status del campione. Infatti grazie alla nuova carica di Campione Franchise di Saul Canelo Alvarez, Charlo è stato elevato a campione WBC. Il pugile statunitense aveva conquistato il titolo WBC ad interim di categoria nell’aprile del 2018, quando vinse con Hugo Centeno Jr. Ovviamente l’attuale campione WBC si è bruciato l’opportunità della sfida con la superstar messicana, che essendo stato al ruolo di Campione Franchise, ha abbandonato ogni obbligo di difesa e quindi anche l’ipotesi di sfidare Charlo.

Dalla nomina ad oggi Carlo ha affrontato la sua prima difesa con Brandon Adams. Match disputato a giugno di quest’anno a Houston, Texas, che ha visto il pugile di casa uscire vincitore un maniera larghissima ai punti.

Adesso mette in gioco la cintura questo weekend contro l’irlandese Dennis Hogan (28-2-1, 7KO) che si svolgerà al Barclays Center di Brooklyn, New York.

Charlo durante la conferenza stampa pre match ha dichiarato: “I veri fan della boxe, sanno che non abbiamo voluto noi questa situazione. Il WBC nomina i propri campioni e fanno le proprie regole. Lavorano così da anni. Noi non abbiamo avuto assolutamente nulla a che fare con Canelo che veniva nominato campione con la cintura franchise”.

Ovviamente la promozione a campione Franchise di Canelo è stata tempestata di critiche da parte dei media. Visto che la posizione pone il messicano al di sopra di ogni atleta della categoria snaturando lo sport.

“Se pensano che se questa situazione mi abbia fatto un regalo, io non ho chiesto nessun regalo anzi. Essere un campione non significa solo avere la cintura!

 Tutti quelli che conoscono la boxe, capiscono. Tutti quelli che non lo capiranno, se ne renderanno conto più tardi. “

Condividi su:
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X