fbpx

Vittoria di Jean Pascal su Badou Jack: match però sul filo e molto combattuto

Un atterramento per ognuno dei due pugili e dei cartellini molto vicini. Così si è conclusa la sfida co-main event di Davis-Gamboa tra Badou Jack e Jean Pascal alla State Farm Arena di Atlanta, che ha riconfermato quest’ultimo campione WBA regular dei mediomassimi. Un match molto combattuto che è finito per split decision. Il giudice Julie Lederman ha assegnato 114-112 per Jack, mentre Nelson Vazquez e Barry Lindenman hanno decretato un 114-112 per Pascal, che si è aggiudicato la vittoria.

Il round di apertura è stato una vera e propria guerra. Pascal ha messo a segno un’ottima serie di ganci sinistri, uno al corpo e uno volto, mentre Jack lavorava con il suo jab, per poi scagliare un destro che ha infiammato la folla.

Nel secondo round Jack ha iniziato a lavorare con il suo jab, ma spesso ha trascurato il destro che si era rivelato veramente fastidioso per il suo avversario. Pascal ha colto l’attimo, contrattaccando con colpi potenti al viso, senza fare un passo indietro.

Pascal ha combattuto dietro un’alta guardia per iniziare la terza ripresa, tentando di cogliere il suo avversario alla sprovvista, ma mancando spesso il bersaglio con il destro. Nonostante ciò il pugile nato ad Haiti ha alzato il ritmo durante la frazione, mentre Jack  iniziava a trovare la misura col destro.

Dopo un ottimo inizio di quarto round decisamente offensivo da parte dello sfidante, Pascal a pochi secondi dalla campana ha trovato un ottimo destro che ha spento il rivale, facendolo prima barcollare e poi cadere al suolo. Al termine del match Jack ha ammesso al giornalista di Showtime Jim Grey: “Penso che mi abbia sorpreso con un colpo alla parte superiore della testa. Non ho davvero visto il pugno. Non mi sono fatto male ma è stato un bel colpo”.

Nonostante l’atterramento Jack ha ripreso a lavorare con il suo ottimo jab nel corso della quinta ripresa, anche se ha dovuto fare i conti con una ferita apertasi nel corso della frazione. Con Pascal che si accendevs sempre nel segmento finale forse con l’intento di conquistare i giudici e il round.

Dalla sesta all’ottava frazione i due combattenti hanno boxato con ritmi molto serrati, con Pascal che provava a lavorare con entrambe le mani, e Jack che insisteva a fiaccare il corpo del suo avversario. Duello serrato anche nei successivi round che hanno regalato al pubblico scambi molto combattuti. Da notare un ottimo gancio sinistro al nono round che ha scosso nuovamente Jack, ritrovatosi a dover tornare a una boxe più lineare per mantenere la distanza a lui più congeniale.

Un altro scontro di teste si è verificato all’inizio dell’undicesima ripresa, sebbene con conseguenze minime per entrambi. Il dodicesimo round si è aperto con un ottimo destro di Jack che ha piegato per un attimo le resistenze del suo avversario, rimasto stoicamente in piedi appoggiandosi alle corde. Ancora stordito, Pascal ha subito una serie di ganci che lo hanno fatto crollare al tappeto. Da quel conteggio sono iniziati i due minuti più lunghi della sua vita, è riuscito a resistere agli assalti di Jack che forse troppo timido non è riuscito a chiudere l’incontro nonostante le visibili difficoltà del suo avversario.

Al termine del match Pascal ha dichiarato: “Penso di avere avuto il controllo dell’intera sfida. Ho tenuto il centro del ring per la maggior parte del tempo. Badou è un grande combattente, ma ho vinto il match. Sono riuscito a finire ogni round in maniera migliore della sua, sono un combattente che riesce ad esercitare una grande pressione sul ring. Ringrazio Badou per questa splendida sfida, so che è piaciuta al nostro pubblico”.

Ovviamente diverso il giudizio espresso da Badou Jack ai microfoni dei media statunitensi: “Certo che sento di aver vinto il match, ma questo è il verdetto. Ha un mento solidissimo, è un guerriero duro e voglio ringraziarlo per l’opportunità. Pensavo di aver vinto, ma forse mi sbaglio. Mi piacerebbe una rivincita”.

Condividi su:
  • 72
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X