fbpx

Jarrett Hurd: prima la riunificazione e poi il salto nei medi

Condividi su:
  •  
  •  
  •  

Jarrett Hurd ha intenzione di salire nei pesi medi, ma non prima del 2020. Prima del salto di categoria, il campione IBF e WBA dei superwelter intende sfidare il vincitore tra Jermell Charlo e l’attuale campione WBC Tony Harrison. Tra Charlo ed Harrison si parla di una rivincita del match tenutosi il 22 dicembre a Brooklyn, dove grazie ad una prestazione sorprendente quest’ultimo è riuscito a strappare il titolo WBC dei superwelter all’Iron Man texano con una decisione unanime dei giudici (115-113, 115-113 116-112). I due staff stanno cercando di trovare un accordo per il rematch a settembre 2019. Nonostante la data abbasatnza lontana, Jarrett Hurd ha dichiarato di voler aspettare e confrontarsi con il vincitore.

L’attuale detentore del titolo WBC Harrison e Hurd si sono già affrontati nel 2017, in palio c’era il vacante titolo IBF dei superwelter. In quell’occasione Hurd spense la luce a Harrison durante la nona ripresa. Hurd, 28 anni, ha al suo attivo 23 vittorie su 23 incontri, di cui 16 per KO, dopo l’ottima vittoria contro Erislandy Lara, per Split Decision, ha riunificato titolo IBF e WBA nell’aprile 2018. Poi lo stop e l’intervento alla spalla che lo ha costretto ad un periodo di riposo. Riposo concluso, il 1 dicembre 2018 quando ha affrontato, nel sottoclou della super sfida tra Fury e Wilder, Jason Welborn. In un incontro che durato solo 4 riprese ma decisamente molto intense, dove Welborn ha pressato il campione in maniera asfissiante. Hurd ha però atteso e punito l’arrembante sfidante con uno dei suoi colpi brutali al corpo piegando il coraggioso Welborn.

Adesso però si prepara ad una sfida sicuramente più impegnativa. Se uscisse vittorioso da questa riunificazione con il campione WBC, il panorama dei pesi medi lo accoglierebbe a braccia aperte. Ovviamente la domanda che sorge spontanea è: chi sarebbe il primo a cui puntare? Bisogna considerare che le chance sono scandite per lo più dagli accordi televisivi. Jarrett Hurd ha un contratto con PBC, mentre Canelo, Jacobs e Andrade sono con DAZN, Brant è con Boxing Top Rank su ESPN. Se le cose rimanessero così Hurd avrebbe poche chance e rischierebbe di cadere nello stesso oblio di Charlo, che nonostante il mandato di sfidante ufficiale dal WBC non riesce a sfidare Canelo, visto l’accordo che lega il messicano con DAZN. Quindi chissà quelle mossa avrà in mente.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X