fbpx

Inoue demolisce Moloney in sette round

In una serata di Halloween molto ricca di eventi pugilistici uno dei protagonisti è stato Naoya “The Monster” Inoue. Il pugile giapponese è ritornato sul ring dopo quasi un anno di assenza, dal suo incontro dello scorso anno contro Nonito “The Filipino Flash” Donaire che lo ha visto trionfare nella straordinaria finale del torneo WBSS dei pesi gallo e riunificare le cinture WBA e IBF di categoria. La scorsa notte sul ring della “Bubble” di Las Vegas, il campione nipponico ha difeso i suoi titoli dall’assalto di Jason Moloney (21-2-0, 18KO) vincendo prima del limite. L’australiano, alla sua seconda chance mondiale, si è arreso al termine della settima ripresa, dopo essere andato al tappeto già una volta nella sesta.

Il primo round si apre con Inoue in pieno controllo, gestisce la distanza con un ottimo diretto sinistro che scandisce il ritmo della frazione, trovando sempre sguarnita la guardia dell’avversario. Una timida reazione di Moloney nella seconda ripresa che prova ad imporre il suo jab sull’avversario, ma non riesce a reggere la superiore velocità del campione.

Inoue apre il terzo round con un montante preciso e devastante con Moloney che subisce, e viene esortato dal suo angolo a non accettare lo scambio e muoversi. Molto più mobile il giapponese nella quarta frazione iniziando a sfruttare il suo footwork e lavorando a lungo con il suo jab incessante e dei destri molto caricati.

Nella quinta ripresa Inoue inizia ad alzare il ritmo e la potenza nei colpi centrando il rivale con un destro notevole sopra la guardia alla fine del round. Il pugile australiano subisce il colpo e appare in visibile difficoltà, per sua fortuna il suono della campana interrompe la contesa.

Inoue mette a segno il primo knockdown della serata nel sesto round con un gancio sinistro d’incontro mentre Moloney prova a spostarsi lateralmente. Un colpo preciso e potente che mette al tappeto il rivale, che riesce comunque a terminare la frazione con molta difficoltà, muovendosi molto e legando, ma esponendosi ad un altro potentissimo gancio sinistro.

Dopo questa ripresa, Moloney viene avvertito dall’arbitro Kenny Bayless, che gli intima di trovare un modo di mostrarsi più attivo per non rischaire l’interruzione anticipata del match. Inoue inizia la settima frazione con un piglio maggiormente aggressivo. Il campione approfitta di alcune lacune difensive che sfrutta con colpi duri e precisi, fino a trovare un diretto destro devastante che piega Moloney. Vista la notevole difficoltà nel rialzarsi, l’arbitro decide di fermare l’incontro.

Nonostante l’inattività, prestazione perfetta di Inoue che si conferma campione IBF e WBA dei pesi gallo e aspetta una chance di ulteriore riunificazione. La prima in lizza potrebbe essere contro il vincitore della sfida per il mondiale WBC, tra il campione in carica Nordine Oubaali e Nonito Donaire del 12 dicembre.

Condividi su:
  • 181
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X