fbpx

Il prossimo, il rematch tra Wilder e Ortiz?

Sabato scorso Luis Ortiz (31-1, 26KO) era presente al Barclays Center di Brooklyn per assistere al match tra Deontay Wilder (41-0-1, 40KO) e Dominic Breazeale (20-2, 18KO), terminato con la vittoria per ko alla prima ripresa del campione WBC dei pesi massimi.

I due si erano sfidati il 3 marzo del 2018, sempre nella cornice del Barclays Center, e avevano dato vita a un incontro spettacolare. Ad avere la meglio è stato lo statunitense che, tra mille difficoltà, è riuscito a risolvere la contesa trovando un tko alla decima ripresa.

Voglio congratularmi con Deontay Wilder per la grande prestazione offerta sul ring – ha dichiarato il cubano subito dopo l’incontro – sono venuto qui da Miami per vedere questo match“.

Quella di sabato è stata la prima apparizione pubblica di “King Kong” dopo il fallimento delle trattative con Anthony Joshua. Ortiz, infatti, era stato il primo a prendere il post di Jarell Miller una volta che quest’ultimo era stato trovato positivo al test antidoping. Più tardi gli sarebbero state pervenute altre due offerte (poi declinate) e, in seguito a questa scelta, il team di AJ avrebbe poi virato su Andy Ruiz Jr.

Dopo la sconfitta con Wilder, l’unica fino a questo momento della sua carriera, Ortiz ha ottenuto tre successi contro Razvan  Cojanu, Travis Kauffman e Christian Hammer (quest’ultimo sconfitto ai punti per decisione unanime).

Ortiz sperava in una rivincita con Wilder già a fine anno: dal 3 marzo 2018, infatti, King Kong ha come unico obiettivo quello di vendicarsi per riscattare l’unica sconfitta patita in carriera.

Non è raro vedere i pugili della PBC assistere in mezzo al pubblico agli eventi promossi dalla PBC – ha dichiarato Herman Caicedo, l’allenatore di Ortiz – Luis prima del match ha augurato buona fortuna a Wilder, dopodiché si è congratulato con lui per il lavoro svolto. Lunedì tornerà ad allenarsi, ogni mattina, tutti i giorni, in attesa delle nostre prossime sfide“.

Caicedo non ha svelato le prossime mosse, ma il riferimento al rematch con Wilder risulta evidente. Proprio a tal proposito, anche Ortiz ha voluto dire la sua: “Non so se il prossimo match sarà con Wilder. Deontay è l’unico in grado di dire con certezza se il prossimo combattimento riguarderà noi due“.

Il campione WBC a quanto pare però è aperto invece all’eventuale rivincita con il cubano. Infatti a fine match ha dichiarato:

Ortiz? In fondo la categoria dei massimi conta pochissimi elementi di valore. Quindi i top fighter potrebbero sfidarsi 2 o 3 volte tranquillamente e io non nego una possibile nuova sfida. 

La maggior parte delle volte nella vita molte delle persone perdono, ma si arrendono. Invece la cosa bella è vedere come chi cade poi si rialza. È facile rimanere in cima. È facile essere un vincitore, senza sconfitte. Tutti vogliono esserlo, ma un vero vincitore, fa anche quello si rialza e ci riprova

Io penso solo ad essere il migliore affrontando i migliori ed Ortiz è uno di quelli. Come ho detto, la divisione dei massimi non conta molti elementi quindi, dobbiamo fare in modo che i grandi scontri in qualche modo avvengano”.

Condividi su:
  • 83
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X