fbpx

Il 28 agosto Finiello vs Maccaroni per il titolo Italiano

Il 28 agosto a Sora Vincenzo Finiello disputerà per la quarta volta, la prima volta nella sua città di adozione, Sora il titolo italiano dei pesi leggeri. Titolo lasciato vacante da Domenico Valentino quando tentò l’assalto all’Europeo di Francesco Patera. Il co-sfidante Luca Maccaroni ha già provato a conquistare la corona nazionale, ma nella categoria superiore dei superleggeri, ma ottenendo una sconfitta. Il triestino ed il ciociaro d’adozione hanno in comune le sfide a Ballisai che è stato campione italiano in entrambe le categorie.
Finiello è tornato nel 2019, dopo aver lasciato il ring nel 2016 quando provo a conquistare il vacante titolo italiano di categoria a San Valentino torio contro Gianluca Ceglia. Una decisione presa dopo quelli che ha definito soprusi che hanno limitato la sua crescita professionale. Così quel percorso da professionista iniziato nel 2010 sembrava essere diventato un incubo nell’ultima parte della sua carriera, quando subì le sue quattro sconfitte da professinista. Con amarezza scendeva la scaletta e pensava che non avrebbe più fatto il gioco dei potenti. Poi un anno fa ha ritrovato il fuoco che ha alimentato quella piccola fiammella in Stefano Soccodato, un giovane maestro con un grande sogno, hanno lavorato su un’idea comune che vedeva proprio in Vincenzo il fulcro e l’esempio dove molti giovani potevano trarre aspirazione e esempio. Così con questo ritrovato entusiasmo Finiello ha ritrovato il ring e se stesso. Da una crisi nera che lo aveva sepolto dalla polvere, è riuscito a raggiungere la palestra dell’Asd Sora Boxe, che ha infuso nel pugile nuova linfa ed spirito. Successivamente, dalla collaborazione con il Maestro Raimondo Scala e Massimo Tiberia si è iniziato a parlare del progetto di raggiungere il “Titolo Italiano”, complice la porta rimasta socchiusa da Domenico Valentino, che lo ha lasciato vacante per perseguire nuovi obiettivi internazionali.

“Voglio allungare la mia attività per un paio di anni ancora, ma lo voglio fare con la consapevolezze che quello che un giorno doveva essere un punto di partenza, oggi può essere un traguardo da poter toccare e regalare a tutte queste persone che in me nutrono stima e speranza, che non hanno abbandonato mai abbandonato il mio angolo dandomi sostegno”

Dunque contro Maccaroni si giocherà la chance titolata ed il sogno di potersi battere per qualcosa di veramente importante. A trentasei anni cercherà di rimettersi in gioco, e vuole farlo partendo da dove tutti credono in lui, Sora. L’intera manifestazione che sarà trasmessa in diretta streaming da Fighters Life ed in differita su Sportitalia la sera successiva vedrà impegnati, in due avvincenti rivincite sul ring, anche il welter Ceccanese Mariano Bucciarelli contro il giaguaro di Frosinone Daniele Iacovissi ed il massimo Ivan D’Adamo contro Sergio Romano, in un incontro che ha l’odore di titolo Italiano. 

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X