fbpx

Hurd-Williams 2: ufficiale la rivincita!

Era nell’aria da un po’ e ora è cosa certa. È  giunta l’ufficialità per la rivincita tra Jarrett Hurd e Julian Williams. Hurd, come previsto, ha esercito la clausola per il rematch, che andrà in scena il 14 Dicembre, al Barclays Center di Brooklyn, New York.

Nel maggio scorso, alla EagleBank Arena di Fairfax, in Virginia, Hurd (23-1, 16 KO) e Williams (27-1-1, 16 KO) avevano dato vita ad un incontro altamente spettacolare (QUI il report), candidato sicuro a Fight of the Year 2019. Merito soprattutto di Julian Williams, partito nettamente sfavorito nelle previsioni degli addetti ai lavori, ma capace di metter in mostra una boxe veloce, tecnica e accorta, in grado di mandare letteralmente in crisi un carrarmato come Jarrett Hurd, di metterlo per la prima volta in carriera al tappeto, determinando così la sua prima sconfitta in carriera. La vittoria, giunta per decisione unanime (116-111 e doppio 115-112 i cartellini) aveva consegnato a Williams le cinture di campione del mondo IBF e WBA dei pesi superwelter, detronizzando l’ex detentore dopo oltre due anni di regno.

A fine incontro Hurd si era congratulato con il collega per la sorprendente vittoria ma si era detto anche sicuro di poter riconquistare le cinture. Da lì la decisione di esercitare immediatamente la clausola di rivincita.

LO SCENARIO ATTUALE

Nel tentare l’assalto alle cinture perse, Hurd dovrà necessariamente affidarsi ad un nuovo allenatore, non ancora designato, dopo il licenziamento dello storico trainer Ernesto Rodriguez, da cui si è separato in giugno. Sulle ragioni della rottura circolano molte voci: la più accreditata vedrebbe Hurd accusare Rodriguez di “aver lavato i panni sporchi in pubblico” (QUI l’articolo). Indipendentemente da chi lo seguirà, Hurd dovrà per forza di cose cambiare strategia e presentarsi in condizioni di forma ottimali per aver la meglio sul rivale, più dotato da un punto di vista tecnico.

Da par suo, Williams continuerà la collaborazione con il trainer nonché amico di lunga data Stephen Edwards, che ha saputo rinfrancarlo dopo la pesante sconfitta contro Jermall Charlo valorizzandone le doti e portandolo a divenire campione.

Ora questa nuova sfida, che potrebbe confermare quanto di buono fatto vedere dal pugile di Philadelphia e consolidarne la leadership tra i superwelter, una categoria che annovera tra gli altri Jermell Charlo, Tony Harrison, suo giustiziere – i due sono in procinto di accordarsi per un’altra attesa rivincita – Erinslandi Lara, Jamie Munguia e Brian Castaño. Sempre che riesca a passare nuovamente sopra Jarrett Hurd.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X