fbpx

Hrgovic debutta in terra americana con un KO

Condividi su:
  •  
  •  
  •  

Tra i nomi nuovi che circolano tra i massimi c’è quello di Filip Hrgovic (8-0, 6 KO), che sta rapidamente scalando le gerarchie per conquistare una chance mondiale.

Il peso massimo croato, bronzo olimpico a Rio 2016, ha debuttato in terra americana nella nottata con un successo, ottenuto spazzando via il pugile statunitense Gregory Corbin (15-2, 9 KO) in un solo round, grazie ad un perfetto gancio destro corto che ha spento le luci dell’avversario.

A fine match Hrgovic si è detto molto felice di quanto fatto e per l’opportunità di combattere negli States. Queste le dichiarazioni:

“Greg Corbin è un pugile davvero bravo. Grazie a lui per aver accettato questa sfida. È un onore per me boxare in questo grande paese e in questa arena. Grazie a tutti i fan che sono venuti qui. Non avete avuto il tempo di vedere il migliore Hrgovic. Non vedo l’ora di affrontare grandi sfide, avversari forti e di dare agli Stati Uniti combattimenti davvero buoni”.

Hrgovic ha ben impressionato. A parte il potente gancio destro che ha chiuso la contesa, il pugile croato ha esibito, nel breve tempo a disposizione, una boxe pulita e solida: guardia alta, colpi in linea ben portati e un ottimo movimento di gambe, come quello esibito in occasione del ko, quando con un perno è uscito dall’attacco di Corbin per trovarsi a colpire da posizione ottimale.

L’americano ha provato a rialzarsi, ma è parso da subito malfermo sulle gambe, e l’arbitro ha preferito porre fine alla contesa.

Per Hrgovic ora si parla di un match contro l’argento olimpico Joe Joyce.

Eddie Hearn, co-promoter di Hrgovic, ha dichiarato che c’è la possibilità che i due si sfidino a breve, visto che Joyce ha in programma un match il 13 luglio all’O2 Arena di Londra ma permane tuttora senza un avversario ufficiale.

Dovesse presentarsi l’occasione, Hrgovic la coglierebbe senza indugi: “Ho detto a Eddie Hearn che combatterò chiunque, ovunque e in qualsiasi momento nella divisione dei pesi massimi”.

È presto per dire dove il croato possa arrivare. Le premesse però paiono più che buone. Agli appassionati non resta che attendere gli sviluppi per rivedere il croato in azione sul ring.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X