fbpx

Hopkins sul ritorno di Tyson e Holyfield: “Guadagnerebbero un giro in un’ambulanza…”

Bernard Hopkins ha espresso la sua opinione riguardo al probabile ritorno sul ring di Mike Tyson e Evander Holyfield. L’ex campione mondiale dei medi e dei mediomassimi, conosce molto bene cosa vuol dire combattere in età avanzata, considerando che ha combattuto fino all’età di 51 anni. Nonostante il successo ottenuto anche in età non più giovanissima, “The Alien” è consapevole delle difficoltà incontrate una volta che ha superato i quaranta e poi i cinquant’anni di età e, per tale motivo, si augura che i due ritornino sui loro passi.

Potrebbero decidere di non farlo se provassero ad ascoltarmi – ha dichiarato l’ex stella mondiale. –“Le persone con cui ho parlato sono rimaste sorprese del fatto che io abbia detto che non dovrebbero tornare vista l’età con la quale ho finito la mia carriera. Hanno dimenticato però la cosa più importante quando dicono che sono andato via a 51, quasi 52 anni: non mi sono mai fermato. Non ho mai avuto una pausa di tre anni e tanto meno 10 anni di pausa! La cosa più importante di qualsiasi sport è che devi essere attivo e nel pugilato proattivo. Bernard Hopkins era entrambe le cose a 30, 40 e anche 50. Non ho mai avuto tre, quattro, cinque anni in cui mi sono seduto, in cui non ero in palestra e bevevo bicchieri di vino.

Al massimo guadagnerebbero un giro in un’ambulanza. Penso che se combattessero ne dovremmo avere due perché entrambi potrebbero finire senza fiato e aver bisogno di ossigeno. Ma non otterranno la licenza. Devi superare un sacco di test. Chi gliela darebbe? Sarebbe una tragedia e devastante per la boxe se combattessero (e si facessero male). Dovrebbe essere una esibizione, niente di più”.

Di recente oltre ai due ex pesi massimi, anche l’ex Golden Boy, Oscar De La Hoya ha dichiarato di voler ritornare sul ring. Hopkins, che è partner del suo ente promozionale, consiglia anche a lui di non farlo, ma se proprio volesse davvero farlo, gli suggerirebbe: “Scegli l’avversario giusto e ricorda che la tua eredità sarà sempre viva fino a quando salirai ancora su un ring. Quindi, finché starai lì, dovrai cercare di proteggerla. Bisogna stare alla larga da chiunque non rientri nella tua fascia di età. Al momento non vedo nessuno in pensione, incluso me stesso, abbastanza competitivo per vincere“.

15 anni fa, Bernard Hopkins vs Jermain Taylor 1: la fine del regno del Boia

Condividi su:
  • 618
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X