fbpx

Hopkins: “Saunders ha perso l’occasione: non è detto che venga richiamato da Canelo!”

Secondo l’ex campione americano, Bernard Hopkins, Billy Joe Saunders potrebbe aver perso la sua opportunità. Prima che la pandemia da coronavirus scoppiasse, i due team della stella messicana, Saul “Canelo” Alvarez, detentore oltre che delle cinture WBA e WBC “franchise” dei pesi medi anche della WBA dei supermedi, e quello del campione WBO delle 168 libbre inglese, erano in procinto di siglare il loro accordo per una sfida di riunificazione che sarebbe dovuta andare in scena lo scorso 2 di maggio alla T-Mobile Arena di Las Vegas.

L’incontro, dapprima rinviato di qualche settimana, a causa del protrarsi dell’emergenza sanitaria e delle conseguenti restrizioni, ha dovuto subire un notevole ritardo nella riprogrammazione, tanto da proiettersi ipoteticamente verso la data del 12 settembre. Tuttavia Saunders, ha deciso di fare un passo indietro e di non accettare in questo momento il match con Alvarez, poichè, stando a quanto da lui dichiarato, necessiterebbe di più tempo per prepararsi a questa sfida visto il periodo di lockdown.

Affermazioni che meravigliano molto Hopkins: “Dovresti essere sempre preparato! Sono sorpreso perché Billy Joe Saunders non è un principiante in questo sport. Billy Joe Saunders ha avuto già alcuni momenti di rilievo in carriera. Capisce. Ha avuto già esperienze di alto livello”, sono state le sue parole a Sky Sports.

Ora nella rosa dei probabili avversari di Canelo per settembe, vengono annoverati i nomi di Callum Smith, Sergiy Derevyanchenko e John Ryder. L’ex “Executioner” di Philadelphia, che è partner della Golden Boy Promotions, scuderia che promuove Canelo, ha anche aggiunto che probabilmente Saunders ha sprecato la sua chance visto la lunga lista di opportunità per Alvarez. Eric Gomez, ad esempio, ha confermato negli scorsi giorni, che ci sono stati nuovi colloqui con l’enturage di Gennadiy Golovkin per il terzo incontro con Canelo nel 2021.

“Ha perso l’occasione e, soprattutto nel mondo della boxe, non ci sono garanzie. Non è detto che Saunders riceva nuovamente una chiamata da chiunque appartenga a un campione del mondo, il più grande riflettore che – pandemia o meno – possa darti un’opportunità, ha proseguito Hopkins durante l’intervista. Ma i motivi del rifiuto di Saunders potrebbero essere legati più ad un problema di tipo economico, visto il ridimensionamento dell’organizzazione post-covid?

Saunders: “Canelo? Non sono disperato né in cerca di soldi”

Condividi su:
  • 88
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X