fbpx

Holyfield: “Ruiz uno che non ha paura e rischia. Si riconfermerà campione”.

Condividi su:
  • 132
  •  
  •  

Il mese scorso al Madison Square Garden di New York, Andy Ruiz ha ottenuto un’incredibile vittoria vincendo per KO al settimo round contro, l’ormai ex, campione dei pesi massimi Anthony Joshua. Dopo essere stato messo al tappeto ben quattro volte, il pugile inglese ha dovuto cedere i suoi titoli mondiali WBO, WBA, IBF e IBO al sorprendente underdog d’origini messicane.

Nonostante la pesante sconfitta AJ ha poi deciso di far valere fin da subito la clausola di rivincita immediata presente nel contratto ed infatti la nuova sfida programmata già entro la fine dell’anno.

Tra i tanti ad aver espresso un parere al riguardo anche l’ex campione della categoria regina Evander Holyfield: l’Hall of Famer ha sottolineato di esser rimasto davvero colpito dalla performance di Ruiz e che secondo la sua opinione riuscirà a prevalere e vincere su Joshua anche nella rivincita.

“La divisione dei pesi massimi sta crescendo e la sfida che abbiamo visto tra Andy Ruiz e Anthony Joshua dimostra che quando qualcuno crede in se stesso, può ottenere tutto ciò che si propone di fare”, ha dichiarato in un’intervista con il giornalista George Ebro.

Holyfield crede che Joshua non fosse preparato per la costante pressione che proveniva da Ruiz ed ha continuato: “Tutto dipenderà da Joshua. Se non si abitua alla pressione, rivedremo lo stesso incontro anche nella seconda sfida: Ruiz deve fare lo stesso tipo di combattimento, stargli sempre addosso pressandolo tutto il tempo. Joshua di sicuro non era nella migliore condizione possibile  in quel primo match e deve prepararsi meglio proprio al pressing.

La fiducia viene dalla mente, sappiamo tutti che Joshua è un buon combattente, che è forte, ma questo è ciò che accade quando mettiuna perosna sotto pressione: la pressione divora coloro che non sono preparati ad affrontarla.

E sì, nel secondo match mi aspetto lo stesso risultato. Perché sono certo che Ruiz combatterà nello stesso modo, è uno che non ha paura e rischia. Si sa che chi corre rischi ha più opportunità di vincere e diventare campione del mondo”.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X