fbpx

Hearn sul ritorno di Canelo: “Il 12 settembre sembra piuttosto irrealistico!”

Eddie Hearn non è convinto che Canelo possa tornare a settembre come previsto.

Ormai mancano poche settimane al consueto weekend che precede il Giorno dell’Indipendenza messicana, data prevista (da tempo) per il ritorno sul ring della stella di Guadalajara Saul Alvarez, ma non è giunto ancora nessun ulteriore dettaglio riguardo la sua sfida, se non l’eco di qualche nome qua e là. Troppo poco forse, secondo il promoter britannico, il tempo a disposizione per sperare di rivederlo combattere il 12 settembre.

“Il 12 settembre mi sembra un po’ fuori discussione”, ha dichiarato Hearn. “Non lo abbiamo ancora sentito ufficialmente, ma è a sei settimane da questo sabato e già due settimane fa il 12 settembre è iniziato a sembrare piuttosto irrealistico.

Certo adesso gli organizzatori dell’evento non hanno bisogno della preparazione di cui avevano bisogno di solito… Abbiamo sempre voluto annunciare otto o nove settimane prima per poter andar fuori e commercializzare l’evento e vendere i biglietti. Ma in realtà ora sono solo i combattenti che hanno bisogno di saperlo.

Abbiamo proposto quattro nomi per Canelo. Questi pugili si stanno allenando come se potessero ricevere la chiamata per il 12 settembre perché per il momento non è ancora del tutto escluso che all’improvviso possano ricevere la chiamata”.

La preferenza della stella messicana pare essere rivolta verso Callum Smith a detta di Hearn, ma ancora non è stato raggiunto nessun accordo e probabilmente si dovrà attendere: “Lui vuole combattere, non lo fa da novembre dello scorso anno. Vuole affrontare Smith. Sembra l’opzione giusta per Canelo, perché Callum ha il titolo WBA ‘super’ dei supermedi, ma lui è il più costoso di tutte le opzioni.

Abbiamo avuto discussioni sul denaro, siamo un po’ fuori, non siamo a un milione di miglia di distanza però. Penso che sia più una questione di logistica per Canelo o di come quella borsa e i soldi funzioneranno”, a proseguito nell’intervista. “Ha un certo fascino per Canelo combattere il 4 maggio o il 12 settembre, ma a nessuno interessa in questo momento. Se fossi in Canelo, aspetterei fino a novembre per vedere di riuscire a riavere un po’ di pubblico“.

De La Hoya: “Io contro Canelo? É un’idea pazza ma non poi così pazza”

 

 

Condividi su:
  • 13
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X