fbpx

Hearn: “Lomachenko Franchise Champion pur di non incontrare Haney!”

Eddie Hearn è deluso dall’ultima manovra del World Boxing Council. L’ente ha difatti nominato Vasiliy Lomachenko “franchise champion” ed elevato invece il giovane 20enne Davin Haney da campione “ad interim” a “regular”, neutralizzando però così la difesa obbligatoria tra il fuoriclasse ucraino e il talentuoso statunitense.

Haney in questo modo non può affrontare Lomachenko se non per scelta di quest’ultimo, cosa che al momento sembra del tutto impossibile visto che il suo staff ed in particolare il suo manager Bob Arum, ha dichairato che “Hi-Tech” è orientato unicamente verso la riunificazione dei titoli mondiali dei pesi leggeri e che dunque affronterà il vincitore della sfida, valevole per il titolo mondiale IBF, tra Richard Commey e Teofimo Lopez, prima di tornare tra i superpiuma abbandonando le sue cinture.

Hearn certo è in qualche modo, è anche felice che Haney sia diventato un campione del mondo da mercoledì, ma sicuramente vincere la cintura battendo uno del calibro di Lomachenko avrebbe significato sedersi sul trono dei leggeri in tutt’altro modo.

“No”, ha detto Hearn a IFL TV quando gli è stato chiesto se è giusto che Haney sia nominato campione mondiale dopo che a Lomachenko è stato assegnato il ruolo di “franchise champion”. “Sono totalmente contrario alla situazione del franchise. Il WBC ha fatto tante cose buone, ma questa è di totalmente sbagliata. Devin Haney voleva combattere contro Vasiliy Lomachenko. Oggi è il campione del mondo WBC, ma non otterrà l’opportunità che sperava. Non mi preoccupo troppo per Devin, perché vedrete che al suo nome verrà dato il prestigio che merita dagli incontri che farà. Avrà altre chance importanti, ha 20 anni. 

Non capisco questa politica del WBC. Quindi se sei un peso medio e il tuo sogno è combattere Canelo e battere tutti, non potrai mai combattere contro di lui se non sei stato scelto “, ha continuato Hearn. “E non verrai mai scelto se sei davvero bravo. L’unico modo per essere selezionato da questi grandi nomi è essere già campione in altre sigle. Noi avevamo scelto la strada del WBC, quindi affrontando i nostri diretti competitor solo perché Devin Haney voleva combattere contro Vasiliy Lomachenko. Lui voleva avere un grande match. Quindi abbiamo seguito le loro direttive. Siamo arrivati ​​alla posizione di sfidante obbligatorio e ora sei bloccato. Non puoi arrivare a Vasiliy Lomachenko.

Questo è fantastico per Devin Haney. È campione del mondo e il suo contratto valore mediatico cresce in modo significativo sulla base di questo fatto. Ma mi sarebbe piaciuto fargli vincere quella cintura con un grande incontro. Bob Arum ha spinto Vasiliy Lomachenko a diventare campione franchise WBC. Non vogliono che Devin Haney sia il suo sfidante obbligatorio. Forse perché sarà un match duro per lui oppure perché proverò a portare il match su DAZN.”

Condividi su:
  • 113
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X