fbpx

Hearn: “Joshua vs Pulev a giugno. Fury a dicembre”

Eddie Hearn, capo di Matchroom Boxing, ha rivelato a ESPN che la conclusione dell’accordo per la sfida tra Anthony Joshua e il suo sfidante obbligatorio Kubrat Pulev è molto vicina.

Il promoter britannico e Top Rank ed Epic Sports, che gestiscono il contendente bulgaro, devono trovare un accordo entro martedì, data in cui la IBF ha fissato il termine dell’asta. I due staff hanno ricevuto due proroghe per trovare un accordo, quindi l’ente si aspetta un contratto firmato. Nell’ipotesi che questa volta nulla vada storto, il match avrà luogo il 20 giugno allo stadio Tottenham Hotspur di Londra, che è stato inaugurato nel 2019 e che ha disposizione  oltre 60.000 posti a sedere.

“I termini sono stati concordati e stiamo buttando giù il contratto di cui parlo”, ha detto Hearn a ESPN mentre si trovava a Frisco, dove sta promuovendo la sfida dei pesi welter Mikey Garcia-Jessie Vargas di stanotte. Eddie ha sottolineato che il ritardo è stato dovuto agli impegni di Top Rank per via della gestione della sfida tra Deontay Wilder e Tyson Fury:

“I ritardi sono dovuti solo a piccoli dettagli come biglietti, arbitri, perché dobbiamo assicurarci che ci siano giudici neutrali e dovremmo parlarne anche con il British Board of Boxing Control, e potrebbero volerci due o tre giorni. Ma tutto è filato liscio. Sono dettagli davvero molto piccoli. Stiamo rifacendo il contratto tante volte, e ad ogni nuova stesura un paio di problemi vengono risolti”.

Sebbene sia una difesa obbligatoria, Hearn ha detto che inserirà nel contratto nella sfida una clausola di rivincita, come in ogni incontro di Joshua.

Inoltre, Hearn ha parlato della possibile sfida tra Fury e Joshua: “La storia vi dirà che quando ci sono in ballo così tanti soldi per una sfida, questa naturalmente poi accadrà.  Quando si presenta la giusta offerta economica, Bob Arum e Al Haymon diventano ottimi amici. E ciò può accadere abbastanza facilmente, anche con le reti televisive che rappresentano.

La differenza tra Fury e Joshua è che hanno accordi con due segmenti televisivi molto diversi, uno con ESPN, con un modello pay per view, e uno con DAZN, con un modello ad abbonamento. Quindi dovremmo sederci a tavolino e trovare una soluzione. È nostro compito fare questa riunificazione. Vi giuro che Anthony Joshua ha il desiderio di realizzare questa sfida. So che Tyson Fury accetterà questo match. Sono sicuro al 100% che lo faremo. Resta solo da capire se possiamo realizzarla questa estate o più probabilmente nel dicembre 2020″.

 

Condividi su:
  • 193
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X