fbpx

Hearn: “Joshua non cadrà nella trappola di Wilder”

Nella giornata di ieri, il campione WBC dei pesi massimi, Deontay “The Bronze Bomber” Wilder (41-0-1, 40KO), ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardanti le sue prossime mosse. Wilder, infatti, aveva dichiarato di essere disposto a bypassare il rematch con Tyson “Gipsy King” Fury (28-0-1, 20KO) pur di affrontare nell’immediato il vincitore della sfida tra Anthony “AJ” Joshua (22-1, 21KO) ed Andy “Destroyer” Ruiz Jr (33-1, 22KO).

L’obiettivo dichiarato da Wilder, è quello di unificare le cinture prima di un altro incontro con Fury. Joshua ha ammesso di aver pensato a un match di unificazione con lo statunitense già dopo la sconfitta subita per tko al settimo round contro Ruiz Jr. Eddie Hearn, promoter della Matchroom Boxing e di AJ, ha detto che il suo assistito non cadrà nello stesso errore, definendo l’invito di Wilder una “trappola”.

In questo momento non ha senso parlare di Deontay Wilder – ha detto Hearn a Sky Sports – perché in questo istante la nostra attenzione è tutta rivolta verso Andy Ruiz. Adesso non abbiamo più una posizione di dominio nella divisione dei pesi massimi, quindi, non possiamo più chiamare Wilder o altri pugili a nostra scelta. Il focus è Ruiz, ma non è interessante che nella settimana del match tra AJ e Ruiz, a fine maggio, Wilder ha annunciato che andava a combattere contro Ortiz?“.

Eddie Hearn ha accusato Wilder di non aver voluto assumersi un match contro Joshua nel momento in cui poteva farlo, ma di parlare solo quando il britannico è già impegnato in altre sfide.

Adesso siamo ad inizio settembre, non c’è il combattimento, né una data o una location. Non ha parlato fino a questo momento di AJ e, nella settimana che conduce al rematch con Ruiz che succede? Wilder dichiara ‘Oh, voglio sfidare Joshua per unificare le cinture anziché affrontare Tyson Fury’. Perché non volevi farlo quando Joshua aveva le cinture?”.

Infine, Hearn ha dichiarato che AJ è cascato in una trappola, sottovalutando Ruiz, perché troppo impegnato a pensare a Wilder. Ora, però, la testa concentrata solo sulla sfida contro il messicano.

Negli ultimi due anni, a Joshua, in ogni combattimento, gli chiedevano quando avrebbe sfidato Wilder. ‘Non preoccuparti di Ruiz, quand’è che sfido Wilder?’. Prima era cascato in quella trappola, ora non lo farà più. Deve dimenticare Wilder e lasciarlo affrontare Fury, perché in questo momento il vero big match dei massimi è la sfida tra lui e Ruiz“.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X