fbpx

Hearn sulla questione legale di Canelo: “Speriamo si risolva, vogliamo vederlo sul ring!”

Eddie Hearn spera che la questione legale tra Saul Alvarez, Golden Boy Promotions e DAZN si risolva presto. La scorsa settimana la stella messicana ha citato in giudizio, dinnanzi alla corte federale della California, il proprio ente promozionale rappresentato da Oscar De La Hoya e il servizio di streaming che lo supporta. Il motivo della arringa, la violazione da parte di questi ultimi di alcuni accordi contrattuali che hanno portato il campione dei pesi medi e supermedi ad una perdita economica di circa 280 milioni dollari.

Tuttavia attualmente la situazione risulta congelata, poichè il tribunale ha respinto momentaneamente l’accusa a causa di un vizio di forma del fascicolo che i legali di Canelo hanno presentato e che quindi adesso dovranno revisionare. Una circostanza questa che potrebbe ulteriormente ritardarare gli impegni pugilistici di Alvarez.

La pandemia prima e l’incapacità del proprio ente di riuscire a trovare il giusto accordo con qualsiasi avversario poi, hanno già fatto saltare a Saul due delle sue consuete uscite: quella in concomitanza del weekend del Cinco de Mayo e quella della settimana dell‘Indipendenza Messicana, date a cui il pugile messicano, così come tutti i suoi connazionali, è particolarmente legato. Prima della lite in tribunale il suo ritorno era previsto per novembre, ma il rischio di una battaglia legale metterebbe in pericolo anche questa data.

“È sempre complesso quando un combattente e una società di promozione finiscono in tribunale. Sarebbe meglio evitarlo. Vogliamo vederlo di nuovo sul ring soprattutto perché le due sfide lì ad aspettarlo sono contro Callum Smith e Billy Joe Saunders, due dei nostri ragazzi. Io voglio che abbiano l’opportunità di affrontare Canelo!”, ha dichiarato Hearn a Sky Sports.

“Speriamo che si risolva e che vediamo Canelo di nuovo sul ring – è una delle più grandi star della boxe mondiale ed è un combattente formidabile!”, ha poi proseguito nell’intervista. “Penso che il piano per lui sia ancora di combattere a novembre, o almeno per quest’anno. Se lo fa, incrocerò le dita affinchè scelgano per lui Callum o Billy.

Se non lo fanno, Callum o Billy dovrebbero invece combattere tra loro. Ma se non ci sono fan, come si fa Smith vs Saunders? In questo momento la questione è quella di mantenere i combattenti attivi, ma anche quella di riconoscere che per alcuni di loro sarebbe meglio attendere il 2021″.

Canelo denuncia DAZN e De La Hoya: “Danni di almeno 280 milioni di dollari!”

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X