Gvozdyk kriptonite per Superman Stevenson: è ko

Condividi su:
  • 92
  •  
  •  
  •  

Oleksandr Gvozdyk mette fine al lungo regno di Adonis Stevenson, strappandogli il titolo mondiale WBC con un devastante ko alla undicesima ripresa. Gioia per il talento ucraino, arrivato meritatamente in cima al mondo, ma preoccupazione per lo stato di salute dell’ex campione: portato via in barella, si trova ora in terapia intensiva.

Mentre tutti i riflettori erano puntati su Fury vs Wilder (LEGGI L’ARTICOLO), nel vicino Canada andava in scena un match che, in qualsiasi altro weekend, avrebbe attirato l’attenzione dell’universo pugilistico: la promessa ucraina Gvozdyk contro il veterano campione Stevenson.

Il pugile di Kharkiv aveva già dimostrato di avere mani pesanti nella terza ripresa, quando Stevenson è finito a terra, ma è stato graziato dall’arbitro che aveva considerato la caduta uno scivolamento. Superman era in fin dei conti ben dentro il match, con il round sei degno di nota per le stilettate alla figura che hanno messo in difficoltà il rivale. Ad una ripresa dalla fine, però, l’ucraino si scatena in una serie di combinazioni che mettono alle corde Stevenson: il canadese resiste a diverse gragnole di colpi, ma finisce per capitolare; L’arbitro dihiara immediatamente la fine dell’incontro.

Campione del mondo alla sedicesima sfida, Gvozdyk si candida ad essere una delle stelle più luminose dei mediomassimi. L’Ucraina ha un altro gioiello pronto per esaltare le arene statunitensi.

Per quanto riguarda Stevenson, vedendo i cartellini dei giudici, qualora fosse arrivato all’ultimo gong probabilmente avrebbe vinto. Ora, però, ciò che più conta è augurare una pronta guarigione all’ex campione, che tiene in ansia tutto il mondo pugilistico: forza Superman!

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X