Golovkin vs Murata? Adesso è possibile

Condividi su:
  • 98
  •  
  •  
  •  

Golovkin vs Murata? Adesso è possibile, vista la reticenza di Canelo ad accordarsi per il terzo match con il pugile kazako. Il messicano ha appena firmato un accordo di 365 milioni di dollari per combattere con DAZN, televisione che sarà teatro del suo prossimo incontro con Rocky Fielding.

Alvarez dunque combatterà per certo a dicembre con il campione supermedio e poi a marzo probabilmente la Golden Boy lo accosterà invece a David Lemiex. Quindi la strada di una rivincita per il kazako almeno per il momento è impraticabile.

Strada che sembra invece essere vagliabile per lo staff di Golovikin quella di Ryota Murata. Il giapponese, noto ai fan italiani per il match contro Blandamura, difenderà il titolo regular WBA contro Rob Brant questo weekend. Se il pugile nipponico riuscirà a mantenere la cintura inizieranno le trattative tra i due staff, per un match in Giappone. Terra che potrebbe accrescere ulteriormente la fama del pugile kazako.

Tuttavia gli scenari mondiali dei medi potrebbero cambiare da un momento all’altro. Il 20 ottobre Demetrius Andrade, dopo lo stop di Saunders da parte della commissione antidoping, combatterà contro Walter Kautondokwa per il vacante titolo WBO. Il manager di Andrade, Eddie Hearn in questi giorni ha già proposto la sfida sia GGG sia Canelo, una volta che si sarà aggiudicato il titolo, per il suo assistito.

Il 10 novembre invece il titolo IBF troverà un proprietario nella sfida tra Daniel JacobsSergiy Derevyanchenko. Una sfida di fuoco che promette scintille sul ring e vede un Jermall Charlo spettatore curioso. L’attuale campione WBC ad interim vorrebbe sfidare il vincente di questa sfida per unificare le due cinture, visto che al momento non ha un avversario. Tuttavia in caso di vittoria di Jacobs, lui e il suo staff puntano a Gennady Golovkin per una rivincita.

Mesi difficili per lo staff di GGG che dovrà trovare la strada giusta per monetizzare la prossima sfida del kazako. La strada Murata sicuramente è la più semplice dal lato tecnico e favorevole sul lato economico. Ma bisognerà comunque progettare il lungo periodo visto che Canelo ormai sembra proiettato verso un salto di categoria.

Supportaci :

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X