fbpx

Golovkin vs Murata: vince il Kazako alla nona ripresa

Ryota Murata e Gennadiy Golovkin hanno dato vita ad un match strepitoso. Alla Saitama Super Arena, in Giappone, il padrone di casa e il kazako si sono fronteggiati colpo sul colpo.

Murata partito subito forte, ha caricato sin dai primi secondi del match ogni singolo pugno. La tattica del beniamino di casa ha dato i suoi frutti fino alla nona ripresa quando si è dovuto arrendere a seguito dei colpi devastanti di Golovkin.

Dopo una partenza lenta, ma comunque in controllo degli spazi, GGG alla quinta ripresa sembra partire con il suo classico stile, accorciando la distanza e piazzando colpi pesanti. Il pugile kazako, che prima aveva subito e diretto le riprese con l’uso del jab, adesso inizia a colpire con combinazioni di 4 o 5 colpi non dando assoluto respiro al suo avversario.

Alla settima e l’ottava ripresa, diventa una punizione brutale per Murata, incapace di rispondere, il giapponese subisce stoicamente i colpi del killer kazako, che lo pressa lo chiude  piazzando colpi precisi e potentissimi.

Al poco più della metà del nono round dopo un brutale gancio destro l’arbitro Luis Pabon ferma il match quando l’allenatore del pugile giapponese tira la spugna sul ring. Dopo la sconfitta con Canelo, Goloovkin torna a conquistare un altro titolo dei pesi medi, dopo aver conquistato il titolo IBF contro Sergiy Derevyanchenko, adesso riconquista il titolo WBA di categoria.

Golovkin, che ha compiuto 40 anni venerdì, ha combattuto dopo 15 mesi e mezzo di stop. Il suo ultimo incontro era stato con lo sfidante ufficiale IBF contro il polacco Kamil Szeremeta nel dicembre 2020. In quel caso il kazako atterrò ben quattro volte il suo avversario prima che decidesse il ritiro alla settima ripresa.

Dal canto suo questo è il primo KO in carriera per Ryota Murata che non ha sfigurato alla sua prima grande occasione con un top fighter di categoria. Adesso bisognerà capire quale sarà il futuro del pugile kazako, ci sarà un nuova riunificazione oppure una nuova sfida con il suo acerrimo rivale Canelo Alvarez. Tutti i media spingono verso questa direzione, tuttavia il messicano il 7 maggio affronterà Dmitry Bivol alla T-Mobile Arena di Las Vegas.

 

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

  • Pier Paolo Gangemi

    Golovkin ha vinto questo match con la sua proverbiale potenza e le sue doti di incassaggio. Tuttavia, schiva poco e prende tanti pugni. Oggi come oggi non avrebbe chance contro Saul Alvarez e lo vedo correre seri rischi persino contro Munguia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X