fbpx

Gervonta Davis: “Voglio che Manny Pacquiao sia il prossimo”

Condividi su:
  • 157
  •  
  •  
  •  

Il campione mondiale WBA dei superpiuma Gervonta ‘Tank’ Davis (20-0, 19 KO) ha dichiarato di voler affrontare il campione regular WBA dei pesi welter Manny ‘Pac-Man’ Pacquiao (61-7-2, 39 KO). Il pugile statunitense ha lanciato la sua sfida dopo aver visto il match del fenomeno filippino contro Adrien ‘The Problem’ Broner (33-4-1, 24 KO) all’MGM Grand di Las Vegas sabato sera, subito dopo il quale ha scritto sul suo Twitter: “Dopo Mares, voglio combattere contro Pacman! Domani chiamerò Al Haymon”.

La carriera di Davis avrebbe un grande risalto affrontando Pacquiao ed indipendentemente dalla vittoria o dalla sconfitta guadagnerebbe di sicuro del successo. Tuttavia le possibilità che riesca ad ottenere quello che dice appaiono piuttosto remote se non quasi pari a zero, ma già solo lanciando la provocazione il ragazzo di Baltimora sa benissimo di aver attirato l’attenzione degli appassionati su di sè e che già solo questo può contribuire a prendersi un po’ di popolarità senza necessariamente rischiare il collo contro Manny.

Pacquiao ha 40 anni e quella che vorrebbe più di tutti è la rivincita con Floyd Mayweather Jr (50-0, 27 KO) attesa da tempo, una lotta sicuramente molto più remunerativa di quella che Gervonta sarebbe in grado di dargli, un giorno di paga a nove cifre che gli permetterebbe di assicurarsi la pensione. Contro Devis potrebbe anche essere una buona lotta, ma quanto interesse creerebbe ora? Gervonta a 23 anni, non è ancora un nome abbastanza grande mediaticamente al momento, ha bisogno di costruire di più prima che possa attirare ragazzi come Pacquiao.

Nonostante i fisici molto simili l’esperienza e la velocità del filippino che ha torreggiato per anni nel pugilato mondiale, arrendendosi solo davanti a mostri sacri come The Money, farebbe troppa differenza.

Dunque al momento dovrebbe rimanere concentrato sulla sua prossima lotta, quella contro Abner Mares (31-3-1, 15KO) del 9 febbraio. Mares che, nella sua lunga carriera da professionista di 14 anni, ha perso solo tre volte, due contro Leo Santa Cruz ed una contro Jhonny Gonzalez. Quindi sta andando ad affrontare un ottimo combattente, che ha più capacità di boxe di chiunque altro abbia affrontato finora. 

 

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X