fbpx

Gervonta Davis: “Gamboa la mia sfida più grande in carriera”

Gervonta Davis, dopo aver dominato la scena dei super piuma conquistando prima il titolo IBF e poi il titolo WBA, sta lavorando in vista della sua nuova avventura da peso leggero.

L’imbattuto pugile di Baltimora sta preparando la sua sfida del 28 dicembre contro Yuriorkis Gamboa. Match che avrà in palioil vacante titolo WBA regular dei pesi leggeri e sarà trasmesso in diretta su Showtime dalla State Farm Arena di Atlanta, in Georgia.

Alcuni pensano che la location posso dare un vantaggio a Davis, visto che Atlanta la considerano la sua seconda città natale. Visto che nella città del Georgia il pugile statunitense prese parte al suo primo evento pugilistico, inoltre è una città che non vede un evento importante del genere da molti anni.

“Gamboa è stato una medaglia d’oro olimpica, è un avversario difficile con il quale metterò alla prova come saranno i pesi leggeri”, ha sottolineato Davis (22-0, 21KO) durante una conferenza stampa tenutasi martedì ad Atlanta. “Credo che questo sarà il mio test più importante.

Gli unici dubbi su l’interesse di questo incontro, per i molti fan americani, risiedono sullo stato di forma di Gamboa. Il pugile cubano ha 38 anni e risulta molto ridimensionato rispetto a quello che ha conquistato il vertice del podio olimpico ad Atene nel 2004 o quello che ha vinto il titolo mondiale IBF e WBA nei pesi piuma e il titolo ad interim nei superpiuma. Talento che è sembrato sparire da quando nel 2014 il pugile cubano si confrontò con Terence Crawford, il pugile americano, allora campione WBO dei pesi leggeri, trionfò in nove riprese. Il cubano si arrese dopo ben 3 atterramenti, e dopo quella sconfitta è stato la pallida imitazione del pugile straordinario che si ammirava in passato.

Tuttavia, Gamboa (30-2, 18KO) arriva a questo incontro con una serie vincente con quattro incontri di fila, tra cui un ottima vittoria lampo con Rocky Martinez. Match durato appena due riprese lo scorso luglio, avvenuto nell’undercad della sfida tra Davis e Ricardo Nuñez.

“È un tre volte campione del mondo”, osserva Davis. “Mi sto allenando con pugili più giovani di me per essere sicuro che saremo pronti per lui”.

Condividi su:
  • 142
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X