fbpx

Anche Gassiev e Ruiz rifiutano il match con Hrgović: la telenovela continua!

L’Odissea del peso massimo croato Filip Hrgović non si è ancora conclusa. La disperata ricerca di un avversario con cui disputare un’eliminatoria finale, utile a diventare il prossimo sfidante ufficiale al titolo mondiale IBF, è infatti ancora in corso poiché altri due nomi si sono sfilati dal novero dei potenziali candidati. Il russo Murat Gassiev e il messicano Andy Ruiz Jr sono stati gli ultimi della lista a rispedire al mittente la proposta della federazione di battersi col picchiatore di Zagabria che dovrà dunque attendere altro tempo prima di conoscere l’identità del suo prossimo rivale.

Eppure un paio di settimane fa la telenovela pareva essersi conclusa: dopo i rifiuti di Michael Hunter (insoddisfatto della borsa), Luis Ortiz (vittima di un presunto infortunio) e Joseph Parker (per motivi economici), il francese Tony Yoka aveva risposto presente all’appello, dicendosi più che disponibile a incrociare nuovamente i guantoni con Hrgović dopo averlo già battuto due volte nei dilettanti. A mandare all’aria il potenziale accordo ci ha pensato tuttavia il peso massimo congolese Martin Bakole, che ha inviato una lettera di protesta all’IBF avendo già in programma un incontro con lo stesso Yoka. La federazione ha dato ragione a Bakole e così la ricerca è andata avanti.

Avendo preso atto dell’indisponibilità dell’inglese Joe Joyce, che ha dichiarato pubblicamente di avere piani differenti per avvicinarsi al titolo mondiale, l’IBF ha continuato a seguire l’ordine della sua classifica e ha dunque contattato Gassiev e Ruiz dando loro alcuni giorni di tempo per prendere una decisione. A quanto si apprende da varie fonti tuttavia, entrambi i pugili hanno declinato l’invito ad avviare le trattative con Hrgović asserendo di essere in fase di recupero da un infortunio. Una motivazione indubbiamente credibile per quanto riguarda Gassiev, che il mese scorso ha dovuto rinunciare al suo match già predisposto con Andy Rudenko proprio a causa di un grave trauma al gomito subito in allenamento. Lascia qualche dubbio in più la situazione di Andy Ruiz, anche perché, stando ad alcune voci di corridoio, il team del messicano starebbe già lavorando sotto traccia per assicurargli un rematch con il neozelandese Joseph Parker negli Stati Uniti.

All’IBF non resta quindi che scendere ancora più in basso nella propria graduatoria. Non sarà eleggibile Charles Martin, essendo reduce da una sconfitta per KO, motivo per cui i prossimi due nomi in lizza sono quelli del gigante australiano Demsey McKean e del colosso cinese Zhilei Zhang. McKean ha firmato di recente un contratto con la Matchroom, che si occupa anche di promuovere e organizzare i match di Hrgović, il che potrebbe facilitare l’accordo. Il 31enne australiano si sta già allenando per un incontro di rodaggio previsto per il 27 febbraio con il modesto argentino Ariel Bracamonte, ma qualora lo volesse, potrebbe tranquillamente cambiare programma per giocarsi l’eliminatoria. Il 38enne Zhang dal canto suo ha già confidato agli organi di stampa di non avere alcuna paura di Hrgović e di essere pronto ad affrontarlo in qualunque momento. Può darsi dunque che per il pugile di Zagabria si intraveda finalmente una luce in fondo al tunnel.

Cinque atterramenti, tre soli round: Filip Hrgović travolge Marko Radonjić!

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X