fbpx

Garcia Sr su Teofimo Lopez: “Non definirti re finchè non hai battuto tutti!”

Da quando il “Take Over” di Brooklyn ha battuto il fuoriclasse ucraino, Vasiliy Lomachenko laurendosi nuovo campione unificato dei pesi leggeri, non ha fatto altro che proclamarsi il re della divisione. Una definizione di se stesso quella esternata da Teofimo Lopez che non tutti apprezzano ancora e che è considerata da molti troppo prematura.

Tra gli scettici nei confronti di questa affermazione, c’è il padre e allenatore del talentuoso pugile californiano Ryan Garcia, fresco vincitore del titolo WBC “ad interim” di categoria dopo la vittoria dello scorso 2 gennaio sull’ostico britannico Luke Campbell, che pur stimando la performance messa in scena dal neo-campione contro Lomachenko, considera quel match non ancora probante per tale etichetta.

“Riconosco il merito del risultato a chiunque, sempre. Do credito a Teofimo, anche se non dovrebbe dire di essere il re dei pesi leggeri”, ha dichiarato Henry Garcia ai microfoni di Pro Boxing Fans. “So che ha battuto Lomachenko, ma pensateci, Lomachenko è in realtà un pugile da 130 libbre, è un superpiuma, non è un vero peso leggero.

Un vero peso leggero si reidrata arrivando con facilità fino a 143, 144 libbre, può arrivare persino fino al limite dei pesi welter, ma non c’è verso per un superpiuma di reidratarsi e arrivare ad essere superleggero o welter in realtà. Forse al massimo superleggero, ma hai bisogno anche dell’altezza per poterti considerare un re e battere chiunque”, frase quest’ultima che sottolinea anche l’inadeguatezza (per via della fisicità) di Lomachenko in questa divisione. Ma la stella ucraina lo sa bene e infatti medita un ritorno tra i superpiuma, categoria sicuramente più congeniale per lui, già da tempo.

Nei suoi discorsi Ryan Sr resta comunque obiettivo e non esalta ancora neanche suo figlio: “Quindi se Teofimo batte Haney, se batte Tank e se batte Ryan, allora io dirò che lui è il re e lo stesso vale per Ryan. Se Ryan batte Tank, Haney e Teofimo, allora lui è il re e va avanti, ma non definirti re finchè non hai battuto tutti!”, ha proseguito nella sua intervista.

Certo è che in questa divisione i talenti non mancano e che prossimamente ne vedremo sicuramente delle belle. Nel futuro più prossimo intanto potremmo vedere Teofimo Lopez affrontare il campione WBC dei leggeri Devin Haney e Ryan Garcia combattere contro il detentore del titolo WBA Gervonta Davis visto che le rispettive coppie sembrano spingersi in questa direzione.

Taylor risponde a Lopez: “Sarà una bella sfida…finché dura, credo che lo metterò KO!”

 

 

 

Condividi su:
  • 17
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X