fbpx

Garcia sr: “Ryan e Manny sono d’accordo su tutto, restano solo alcuni dettagli da definire”

L’incontro tra Manny “Pac-Man” Pacquiao (62-7-2, 39KO) e Ryan Garcia (21-0, 18KO) sta per diventare realtà. Il padre (e allenatore) della giovane nuova stella della Golden Boy Promotions, Henry Garcia, ha fatto sapere che l’accordo tra le parti è ormai praticamente raggiunto. Sempre stando alle parole di Henry Garcia, potrebbe non essere messo in palio il titolo WBA dei welter, attualmente nelle mani della leggenda filippina, che sulla carta d’identità fa segnare venti anni in più rispetto al giovane californiano.

Ad inizio mese, Garcia ha ottenuto la più grande vittoria della sua carriera, mettendo fuori combattimento la medaglia d’oro olimpica 2012, Luke Campbell, sconfitto per tko al nono round. In quell’occasione, il classe 1998 si è guadagnato il titolo ad Interim WBC dei pesi leggeri.

Pacquiao dal canto suo non combatte dal 20 luglio 2019, data nella quale ha sconfitto Keith “One Time” Thurman, conquistando il titolo WBA “Super” della divisione dei welter. Pacquiao è da sempre uno degli idoli di Ryan Garcia e, per tale motivo, Garcia senior spera in un accordo siglato entro la fine di questa settimana considerato che, per l’età ormai avanzata, per il fuoriclasse filippino questo potrebbe essere uno degli ultimi match della sua carriera, quindi, un’occasione d’oro per il figlio, nonché un privilegio ormai riservato a pochi.

Ambo le parti sono d’accordo su tutto, restano solo alcuni dettagli da definire – ha dichiarato Henry Garciaanche i promoter si sono trovati d’accordo su tutto, quindi siamo molto vicini dal trovare un accordo. Entro questa settimana sapremo se tutto andrà a buon fine.

Credo che Ryan sia pronto per Pacquiao, perché quando mio figlio si concentra su qualcosa non ha più intenzione di tirarsi indietro e ha tutta la fiducia del mondo. Quando una persona ha tutta quella sicurezza e motivazione, può concentrarsi su tutto ciò che ha davanti e molto probabilmente uscirne vincitore“.

Henry Garcia ha analizzato l’ultimo match di Pacquiao e si è detto convinto di una vittoria del figlio, che può essere avantaggiato sul fattore età e brillantezza.

A Ryan piace prendere il controllo e abbiamo capito che quando Keith (Thurman, ndr) ha cominciato a operare una pressione su Manny, quest’ultimo ha incontrato delle difficoltà nel combattere all’indietro. Quando raggiungi una certa età non sei più forte come un ventenne. Pacquiao ha venti anni in più e riteniamo che per questo sia arrivato il momento di un cambio di guardia, adesso è giunto il nostro tempo.

Il padre dell’astro nascente ha poi ammesso che l’incontro potrebbe anche svolgersi sotto forma di esibizione, aggiungendo però che i dettagli precisi sulle modalità non sono ancora stati stabiliti:

Mi piacerebbe un combattimento al limite di peso delle 143 libbre, da disputare ad aprile o maggio. Probabilmente si farà in Texas ma non ne siamo ancora sicuri. Non conosciamo ancora tutti i dettagli esatti [sul fatto che si tratterà di un’esibizione o meno], ma l’intenzione è di combattere sulla distanza delle dieci riprese. Sarà un vero match, questo lo so.

Non credo che verrà messo in palio il titolo di Pacquiao, perché nessuno dei due vuole perdere il proprio status, ma entrambi hanno il desiderio di combattere. Ryan affronterà una leggenda, Pacquiao una stella emergente. Entrambi vogliono questa sfida. Ryan ha sempre ammirato Pacquiao e ha sempre voluto affrontare una leggenda prima che questa si possa ritirare ed ora ne ha l’opportunità“.

Garcia annuncia una sfida con Pacquiao. Davis risponde: “Passo al prossimo!”

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X