fbpx

Galahad: “Warrington non regge la pressione”

Condividi su:
  •  
  •  
  •  

Kid Galahad crede che la pressione mentale che sta subendo Josh Warrington sarà la sua rovina nel loro scontro del 15 giugno, dove in palio ci sarà il titolo mondiale dei pesi piuma.

Galahad (26-0) ha affermato che per la prima volta il papà e l’allenatore di Warrington non saranno in grado di gestire l’incontro, che il campione prenderà cosi tanti colpi che dovranno salvarlo gettando la spugna.

Warrington (28-0), dopo aver conquistato il titolo mondiale contro Lee Selby e averlo difeso con Carl Frampton, si appresta a disputare la sua seconda difesa. Il suo promoter Frank Warren ha già lavorato per ottenere una riunificazione per lui in caso di vittoria. Il possibile prossimo obiettivo potrebbe essere infatti Oscar Valdez, campione WBO, che più volte ha manifestato l’interesse a sfidare il pugile inglese.

Tuttavia Galahad, che non vuole essere un semplice spettatore, ha avvertito: “Le emozioni possono farti seriamente male e Josh è un uomo emotivo. Va sul ring combattendo con il suo cuore. Quando entreremo sul ring sarà una notte molto eccitante per me. Quando entreremo molti si aspetteranno una lotta molto equilibrata, ma invece sarà un match a senso unico. È il mio destino e sono pronto. Gli strapperò il titolo nella sua città natale”.

Animi infiammati sin da ora, mancano meno di 3 mesi all’incontro e i due pugili non sembrano perdere occasione per battibeccare. Galahad è alla prima occasione mondiale e titolata nei piuma, dopo aver conquistato nel 2014 l’europeo nei pesi supergallo. Sarà interessante, dopo questo fiume di chiacchiere, il verdetto del ring.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X