fbpx

Fury dà un ultimatum a Wilder: “Non aspetterò per sempre”

Tyson “Gipsy King” Fury (30-0-1, 21KO) è impaziente di sfidare per la terza volta Deontay “The Bronze Bomber” Wilder (42-1-1, 41KO), a cui ha strappato il titolo WBC lo scorso 22 febbraio con una sorprendente vittoria per TKO alla settima ripresa. I due si erano affrontati per la prima volta nel dicembre del 2018, con il match terminato con un verdetto di parità che fece molto discutere.

Wilder, incassata la prima sconfitta in carriera, ha subito esercitato l’opzione per il terzo match. Tuttavia, a causa della pandemia da Covid-19 che ha sconvolto l’intero pianeta, l’incontro previsto per luglio è stato successivamente rinviato. Inizialmente la data era stata fissata per ottobre e poi spostata provvisoriamente al 19 dicembre.

Dove sei poltiglia? Il tempo stringe!! Non aspetterò per sempre!!! Ci sono altri barboni nella divisione che voglio mangiare a colazione“, ha dichiarato il campione britannico.

Il problema di questa lunga attesa attiene esclusivamente all’aspetto finanziario: i promoter di Fury, Bob Arum e Frank Warren, preferirebbero un incontro con un certo numero di pubblico, considerato che la rivincita di febbraio aveva generato un incasso di circa 17 milioni di dollari.

Il vincitore di questa trilogia sarebbe poi vincolato a sfidare Dillian Whyte  (qualora stasera dovesse riuscire a sconfiggere Alexander Povetkin).

Whyte, dal canto suo, è convinto del successo di Tyson Fury: “Ho la sensazione che Fury batterà Wilder per poi liberare la cintura (WBC, ndr) e in seguito lanciare la sfida ad Anthony Joshua. Ho la sensazione che si comporterà in questo modo.  Non mostra alcun interesse a combattere contro di me e stanno già ponendomi degli ostacoli.

Quando ha battutto Wilder ha dichiarato di volermi affrontare perché me lo meritavo. Blah, blah, blah. Tipico di Fury, dice una cosa oggi e un’altra domani. Spero che deciderà di salire sul ring con me, perché penso che sarà un grande match e, inoltre, mi ritengo in grado di batterlo“.

Mike Tyson: “Fury? Una possibilità. Quanti enti di beneficienza possiamo aiutare?”

Condividi su:
  • 600
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X