fbpx

Warren si aggiudica l’asta per organizzare Fury vs Whyte con un’offerta faraonica!

La Queensberry Promotions, società di Frank Warren, ha vinto l’asta per organizzare il match tra il campione WBC Tyson Fury e Dillian Whyte, sfidante ufficiale della prestigiosa federazione. L’offerta faraonica del promoter inglese ha superato quella della Matchroom Boxing di Eddie Hearn assicurando al team del Gypsy King il diritto di organizzare il match.

Warren, che gestisce la carriera di Fury in collaborazione con la Top Rank di Bob Arum, ha stanziato la cifra record di 41 milioni e 25mila dollari, quasi 9 milioni in più di quelli offerti dalla Matchroom per questa sfida di alto profilo tra i due pesi massimi britannici. La società di Hearn, che cura gli interessi di Whyte, ha infatti messo sul piatto poco più di 32 milioni di dollari.

Entusiasta del risultato, Warren ha espresso tutta la sua soddisfazione parlandone col Daily Star:

“Stando a quanto afferma la WBC, si tratta dell’offerta più ricca della loro storia. Noi sosteniamo i nostri pugili e questa ne è l’ulteriore prova. Siamo molto felici di lavorare insieme alla Top Rank nella realizzazione di questo grandioso scontro tutto britannico tra pesi massimi. Ci sarà un annuncio la prossima settimana sulla data e sulla location, ma sembra proprio che Fury tornerà a battersi in patria dopo aver conquistato l’America. 

Ora le chiacchiere sono finite, il match sta andando in porto e Tyson può concentrarsi sul suo ritorno sul ring. Sarà un grande incontro, ne sono sicuro. Il desiderio di Whyte di ottenere una chance mondiale si è avverato e ora farà meglio a farsi trovare pronto. Sarà una guerra tra due pesi massimi britannici al top. Ma ci sarà un solo vincitore e sarà Tyson Fury”.

Queensberry e Top Rank hanno dunque deciso di dare fondo a tutte le loro risorse per aggiudicarsi il diritto di promuovere Fury vs Whyte e per assicurarsi che il loro pupillo possa continuare a essere protagonista su ESPN e BT Sport. La Matchroom infatti avrebbe certamente ceduto i diritti televisivi dell’evento a DAZN. Fury vs Whyte sarà un evento pay-per-view negli Stati Uniti e nel Regno Unito e si prevede che si terrà nel mese di aprile in Inghilterra. L’unica incognita rimasta riguarda la ripartizione delle borse. Alla fine dell’anno scorso la WBC aveva stabilito che questa sarebbe stata di 80/20 in favore di Fury, una forbice più ampia rispetto al consueto 70/30.

La presa di posizione della sigla è avvenuta su richiesta di Bob Arum, che aveva fatto pressioni in tal senso alla convention annuale della WBC due mesi fa a Città del Messico. Mozione accolta dall’ente di Mauricio Sulaiman, nonostante la ferrea opposizione di Whyte, che aveva già citato in giudizio la WBC per non aver fatto rispettare il suo status di sfidante obbligatorio. Se ora il “Body Snatcher” accettasse di accontentarsi del 20% degli introiti otterrebbe un compenso garantito di circa 8 milioni e 200mila dollari, mentre a Fury spetterebbero quasi 33 milioni.

Fury insulta tutti: “AJ ha permesso a un piccolo uomo-steroidi di portargli via le cinture!”

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X