fbpx

Fury: “Voglio essere il campione del mondo. Povetkin il mio pass”

Alla O2 Arena di Londra il 31 agosto, Luke Campbell non sarà l’unico, nella sfida con Vasiliy Lomachenko, a trovarsi dinnanzi alla prova più importante ed impegnativa della propria carriera.

Anche il peso massimo inglese Hughie Fury, cugino di primo grado di Tyson, sarà davanti ad una grossa scommessa per il suo percorso sportivo. Contro l’ex campione del mondo WBA dei pesi massimi Alexander Povetkin infatti, il giovane 24enne si giocherà il tutto e per tutto nella speranza di ottenere un sostanziale passo avanti nel suo prossimo futuro.

Una vittoria lo metterebbe in una buona posizione, tale da poter puntare ad ottenere nuovamente una chance mondiale, e che gli permetterebbe di attirare l’attenzione di adetti ai lavori e fan. D’altro canto una sconfitta lo rispingerebbe, dopo le sconfitte con Joseph Parker e Kubrat Pulev, dalla parte opposta.

“Sarà una serata emozionante. Voglio affrontare i migliori in circolazione. Ho avuto un po’ di sfortuna nella sfida contro Parker. Questo è il momento di brillare e mostrare alle persone di cosa sono fatto. Voglio combattere contro il meglio e dimostrarlo”, ha dichiarato Fury.

“È stata dura finora riuscire a farlo. Ma è così, grazie alle difficoltà, che sono andato avanti. Credo di aver vinto il match con Joseph Parker, ma c’erano delle politiche. Nella sfida con Pulev, quella è stata sfortuna. Sono stato tagliato in sparring e quel taglio si è aperto nel secondo round di quell’incontro. Non è stata fortunata quella notte, ma questo è il mio momento. È questione di tempo: tutti quei combattimenti mi hanno condotto qui. Questo è il prossimo passo per andare avanti e poter fare i match che più desidero. Voglio essere campione del mondo. In qualunque modo si presenti Povetkin, io avrò una risposta. Sarà il mio pass. Mi sono prepararato tantissimo per tutto questo e non vedo l’ora di farlo”, ha proseguito.

Povetkin ha dalla sua la lunga esperienza ma non l’età, visti i suoi 39 anni. Tuttavia, seppur nel corso del tempo abbia perso parte della sua esplosività sul ring, resta un affare molto pericoloso e un combattente dal colpo pesante e risolutore. Se Fury non sarà in grado di batterlo difficilmente poi potrà impensierire uno dei top della divisione. Lui comunque resta fiducioso così come il suo nuovo ente promozionale, la Matchroom Boxing.

“In Povetkin, non c’è nulla di nuovo, ha lo stesso stile di sempre. Sappiamo cosa aspettarci”, ha detto Hughie.

“Questo ragazzo è pronto a sfidare il pericolo. Quando hai intenzione di correre un rischio, ci deve essere una ricompensa significativa e la ricompensa per questa sfida è enorme. Se Hughie batte Povetkin, non solo porta il suo profilo in un posto dove non è mai stato, ma può chiamare tutti nella divisione con una vittoria del genere”, ha concluso Eddie Hearn.

Condividi su:
  • 35
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X