fbpx

Per Fury un match con AJ all’orizzonte: diventa lo sfidante obbligatorio?

Condividi su:
  • 149
  •  
  •  

Tyson Fury ed Anthony Josua potrebbero sfidarsi entro la fine dell’anno. Parole e musica di Ben Davison, allenatore di “Gipsy King”. Fury, che lo scorso dicembre era salito sul ring a Las Vegas per affrontare il campione WBC della divisione regina, Deontay Wilder, ha recentemente firmato un accordo con ESPN e Top Rank da 80 milioni di dollari per una serie di cinque incontri. Proprio in virtù di questo accordo, il match con “The Bronze Bomber” è stato rimandato (il primo atto si concluse con un verdetto di parità).

L’ex campione del mondo, tuttora imbattuto, ha poi scelto di sfidare Tom Schwartz, per la delusione degli appassionati. Wilder, invece, combatterà contro lo sfidante obbligatorio Dominic Breazeale. Tuttavia, anche Joshua è negli obiettivi di Fury e, stando alle parole del suo trainer, quest’ultimo sembra aver scavalcato Wilder nelle gerarchie. Shwartz, infatti, seppur sia semisconosciuto al pubblico mondiale, è il numero 2 della classica WBO e, una eventuale vittoria, consentirebbe al britannico di essere opzionato come sfidante obbligatorio per AJ, dunque una sfida questa che potrebbe arrivare molto prima della rivincita con “The Bronze Bomber”.

Tyson ha dimostrato di alzare sempre il livello, assumendosi il rischio di questo. Chi altri lo ha fatto (riferendosi ad AJ e Wilder, ndr)? Nessuno. Quando discuti con il team di Wilder per ottenere un match con noi, la conversazione ha vita breve. Tuttavia, speriamo di ottenere questi match“, ha detto Davison.

Sempre a proposito del match con Wilder, Davison ha spiegato: “Alla fine della giornata stavamo negoziando con la squadra di Deontay e, dopo aver capito che non saremmo stati in grado nel breve periodo di combattere nella nostra piattaforma, per non stare fermi, abbiamo dovuto portare a termine qualcosa“.

Infine, la rivelazione sul match con Joshua: “Penso che potenzialmente ci sia più di una possibilità che AJ e Fury si affrontino entro la fine dell’anno. Potrebbero cambiare idea, ovviamente tutto può accadere, ma c’è questa possibilità“.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X