fbpx

Fury senza avversario. Wallin vuole la rivincita: “Sono pronto a prendere il posto di Wilder!”

Nella giornata di ieri il campione WBC dei pesi massimi, Tyson “Gipsy King” Fury (30-0-1, 21KO), e il suo promoter Frank Warren, hanno fatto sapere di non essere più interessati a un terzo incontro con l’ex campione WBC, Deontay “The Bronze” Bomber (42-1-1, 41KO), previsto inzialmente per il mese di luglio e in seguito spostato prima al 19 dicembre, e poi nel 2021. Fury è infatti interessato a combattere a dicembre e, in questo momento, è alla ricerca del suo prossimo avversario.

A tal proposito in queste ore si è fatto avanti il 30enne svedese Otto Wallin (21-1, 14KO), numero quattordici del ranking IBF nonché “vecchia” conoscenza del campione britannico. I due, come più che noto si sono già affrontati il 14 settembre 2019. In quell’occasione ad alzare i pungni al cielo è stato sì il Gipsy King, anche se l’incontro è stato condotto con estrema fatica, e gli ha lasciato dei segni tangibili sul volto.

Chi meglio di Otto Wallin ha dato a Fury il combattimento più duro della sua vita?“, ha dichiarato Dmitriy Salita, promoter del pugile svedese.

In quel combattimento, che sulla carta sarebbe dovuto essere “facile” per il peso massimo inglese, Wallin ha invece messo a segno diversi colpi pesanti producendo due tagli profondi all’altezza dell’occhio destro di Fury, costretto così a combattere con notevole difficoltà visiva e a rimediare in seguito cinquanta punti di sutura per chiudere la vistosa ferita. Secondo l’opinione comune, Fury è stato fortunato a non incassare una sconfitta per TKO.

Merito una rivincita in virtù della prestazione mostrata nel corso del primo match  ha dichiarato Wallinho combattuto meglio di Wilder e di chiunque abbia affrontato Fury, sono pronto a prendere il posto di Wilder. Ho lavorato molto duramente dopo quella sconfitta e credo di essere migliorato grazie all’esperienza contro Fury e grazie a tutto il lavoro che ho fatto dopo quella battaglia”.

Otto è in rotta per diventare il campione mondiale dei pesi massimi – ha aggiunto Salita – ha dato a Tyson Fury il match più difficile della sua vita, portando a segno dei colpi molto pesanti. Ora, dopo aver combattuto ad agosto, è pronto a cogliere questa opportunità e dimostrare di essere il migliore al mondo“.

Fury sul ring a dicembre all’Albert Hall, ma non contro Wilder!

Condividi su:
  • 179
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X