fbpx

Fury: “Joshua crede che sia troppo vecchio? Venga a mandarmi in pensione!”

Scambio di parole a distanza tra Anthony “AJ” Joshua (23-1, 21KO) e Tyson “Gipsy King” Fury (30-0-1, 21KO). Da diverso tempo si parla ormai di un’imminente sfida tra i due massimi britannici, impegnati prossimamente uno contro Kubrat ” Il Cobra” Pulev (28-1, 14KO) e l’altro contro Deontay “The Bronze Bomber” Wilder (42-1-1, 41KO). L’incontro tra AJ e Pulev si disputerà il prossimo 12 dicembre, mentre la trilogia tra Fury e Wilder dovrebbe prendere forma il 19 dicembre. Joshua-Fury, invece, potrebbero trovarsi di fronte sul ring nel 2021, qualora entrambi dovessero uscire vincitori dai loro rispettivi incontri.

Anthony Joshua di recente ha definito Fury un pugile “vecchio” e ormai prossimo alla pensione: “Fury è un professionista da molto più tempo di me. Dovrebbe cercare di ritirarsi presto. Se vuole consolidare la sua eredità, allora sono qui e sono pronto“.

Parole certamente non troppo simpatiche, che hanno aggiunto del pepe a questa sfida, e che hanno avuto l’effetto di scatenare l’orgoglio del campione WBC. E pensare che AJ si era offerto come sparring partner di Gipsy King in vista del rematch con Wilder, in seguito vinto al settimo round. Fury aveva anche accettato la proposta del connazionale, con tanto di ringraziamenti. Tuttavia, nonostante le buone intenzioni di entrambe le parti, la sessione di sparring non è mai avvenuta.

L’allenatore di Fury, Sugar Hill Steward, infastidito, ha alzato gli occhi al cielo quando ha ascoltato i commenti di Joshua: “Anthony Joshua parla troppo. Doveva venire ad allenarsi con noi, immagino che questo dimostri fino a che punto bisogna credere alle sue parole“.

Anche Tyson Fury ha sostenuto le parole del suo allenatore: “Joshua ha dichiarato che ci avrebbe raggiunto per farci da sparring partner ma alla fine non l’ha fatto. Non possiamo più prendere in parola quello che dice. Se crede che io sia vecchio e che debba andare in pensione, allora che venga ad affrontarmi e a mandarmi in pensione“.

Joshua: “Fury non è una minaccia. Faccio errori, non sono perfetto ma ci sto lavorando”

 

Condividi su:
  • 702
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X