fbpx

Errol Spence Jr: “Non sono solo un picchiatore, sottovalutate la mia tecnica!”

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  

Nella promozione del match del 16 aprile tra il campione IBF dei pesi welter Errol Spence Jr (24-0, 21 KO) e Mikey Garcia (39-0, 30 KO) spesso e volentieri i media sottolineano quanto questo confronto stia avvenendo tra un potente “picchiatore” ed un pugile tecnico e pulito.

Spence si porta dietro infatti la fama del pugile con il colpo da KO (oltre a quella di essere uno dei welter più grossi in circolazione!), mentre Garcia, che salirà per la prima volta di categoria è considerato come uno dei più tecnici e talentuosi della sua generazione.

Ma The Truth non manda giù l’etichetta affibbiatagli e durante una recente conferenza stampa ad Arlington, in Texas, Spence ci ha tenuto a chiarire che oltre alla forza concussiva, ha anche abilità che il pubblico in generale sta sottovalutando.

“I veri fan della boxe conosco le mie capacità. Tutti quello che dicono che sono rude e il mio stile è solo avanzare per metterti KO non capiscono nulla di pugilato. Io non metto solo KO la gente al primo round. Li distruggo mentalmente e fisicamente.
Anche nel match con Lamont Peterson ho iniziato a distruggerlo partendo dal jab. Poi successivamente l’ho finito e messo giù. La gente non si accorge della mia tecnica perché quando metto in difficoltà il mio avversario cerco di finirlo brutalmente e non vado avanti a giocarci fino all’ultimo round,” ha precisato il mancino di Long Island.

Spence ha aggiunto anche dei particolari sulla preparazione per affrontare Garcia: “Lo sparring è molto fisico. Non ci sto andando piano nemmeno in allenamento, come sempre. Non ho pietà neanche quando mi alleno. Se posso metterlo giù lo faccio. Non ho amici in palestra, i miei allenamenti sono brutali”.

 

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X