E se Floyd proponesse un rematch a Canelo?

Condividi su:
  • 66
  •  
  •  
  •  

USA Today ha chiesto a Canelo cosa avrebbe detto se Mayweather l’avesse chiamato per informarsi sulla sua disponibilità per un eventuale rivincita. Il messicano ha risposto dicendo: “Quando vuole!”.

Canelo ha continuato dichiarando: “Ho sempre avuto del risentimento per quel match. E adesso sono più esperto e più maturo. Probabilmente una cosa che prima o poi accadrà e che sarà una grandiosa esperienza.”
L’astro nascente messicano allora non sembrava essere pronto per personaggi come Mayweather, che gli impartì infatti una durissima lezione. Mentre ora invece sente di essere pronto ad affrontare la leggenda quarantunenne. Su quel loro primo incontro Canelo ha rivelato: “Fu una lotta molto noiosa. Non venne per combattere e vinse la sua esperienza.”

“Dovremmo lavorare sodo per un combattimento del genere, perché è un pugile attendista, che non scaglia troppi pugni “.
Mayweather si è lasciato tentare lo scorso anno dalla superstar UFC Conor McGregor, che lo ha convinto ad uscire fuori dal suo “ritiro” . Vittorioso per TKO in dieci round, migliorando il suo record a 50-0, è poi tornato nuovamente alla pensione. Attualmente però sbucata prima una probabile negoziazione con Pacquiao, poi un’altra per l’esibizione  a Tokio con Rizin, un gruppo di promozione MMA giapponese. Quindi sappiamo bene che ci si può aspettar di tutto da lui.

Tutta via, vista la mole di Canelo il match si presenta improponibile al momento. Sarà difficile, se non impossibile, far accettare a Floyd lo svantaggio fisico del messicano. Ma se si presentasse con la giusta cifra? Rischierebbe la sua imbattibilità? Oppure si stanno punzecchiando tra loro per fare aumentare il loro rispettivo interesse?

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X