fbpx

Dopo Broner, Pacquiao vuole uno tra Spence e Garcia

Condividi su:
  • 69
  •  
  •  
  •  

Manny “Pac-Man” Pacquiao (60-7-2, 39KO) è interessato a sfidare il vincitore del match in programma il 16 marzo tra il campione IBF dei welter, Errol “The Truth” Spence (24-0, 21KO), e lo sfidante Mikey Garcia (39-0, 30KO), già campione in quattro divisioni di peso differenti (piuma, superpiuma, leggeri e superleggeri). Entrambi i pugili sono possibili opzioni nel caso in cui la stella filippina dovesse uscire trionfante dal combattimento del 19 gennaio contro Adrien Broner.

Ho nella lista diversi nomi di possibili avversari e tra questi c’è anche il nome di Mikey Garcia – ha dichiarato Pacquiao a RingTV.com Credo che abbiamo in comune lo stesso promoter, quindi, penso che questo match sia possibile. Spence? Lui è molto bravo. Penso che verrebbe fuori un grande match“.

Stando a quanto riportato da RingTV, qualora Pac-Man dovesse come da pronostici superare “The Problem”, tornerebbe a calcare il ring per l’ultima volta nel 2019 per il mese di maggio o luglio. Nel caso in cui venisse confermata questa indiscrezione, fermo restando che il 40enne filippino dovrà prima superare l’ostacolo Broner, il match contro uno tra Spence e Garcia avrà luogo a maggio o luglio.

Molti analisti sono convinti che ad imporsi il prossimo 19 gennaio sarà Spence e, in tal caso, sarà lui a sfidare Pacquiao. Sempre secondo il parere della maggioranza degli esperti, in questo momento per il filippino sarebbe più auspicabile un match contro Garcia: Spence ha 28 anni ed è nella fase migliore della sua carriera, quindi, questi ed altri fattori costituirebbero un grosso pericolo per Pacquiao, giunto ormai ai 40 anni di età.

Un altro nome interessante da aggiungere alla lista è quello di Shawn Porter (29-2-1, 17KO), chiamato il prossimo 9 marzo a difendere il suo titolo WBC dall’assalto di Yordenis Ugas (23-3, 11KO). Tuttavia, risulta difficile pensare che Porter possa affrontare un match così impegnativo dopo soli due mesi dal combattimento con Ugas, mentre risulterebbe più probabile un match per il mese di luglio.

Pacquiao vuole ancora dimostrare di essere il fenomeno di un tempo. Ci riuscirà? L’ultima parola, come sempre, spetta al ring.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X