fbpx

DiBella: “Mike è più intelligente di tutti noi: sa quel che fa e non tornerà sul serio!”

Il promoter Lou DiBella è convinto che Mike Tyson (50-6, 44KO) non stia tornando sul serio a fare pugilato. DiBella dice di non essere preoccupato che l’ex leggenda dei pesi massimi possa affronatre, all’età di 54 anni e dopo quindici anni dall’ultimo incontro disputato, campioni come Tyson Fury, Anthony Joshua o Deontay Wilder.

Secondo il noto promoter, Tyson sta solamente tornando ad indossare i guantoni con lo scopo di esibirsi per beneficienza e nient’altro. DiBella fa notare come la carriera di Tyson fosse già terminata nel 2005, dopo aver perso due incontri consecutivi contro i modesti Danny Williams e Kevin McBride.

Gli appassionati e i fan di Iron Mike si sono mostrati entusiasti dopo aver visto una clip della durata di quindici secondi che immortalava l’ex campione dei massimi fare guanti con il suo allenatore. Nella clip, Tyson mostrava di possedere ancora una velocità e una potenza non indifferenti per un uomo della sua età. La maggior parte dei massimi che sono al top oggi, infatti, sono grossi e lenti, e questa clip non ha fatto altro che scatenare la fantasia dei fan.

Possiede un enorme azienda di erba, possiede il Weed Resort, fuma in maniera esponenziale – ha dichiarato DiBella –  Non tornerà per continuare una carriera seria nel pugilato. Tornerà sicuramente solo a titolo esibizionistico e con lo scopo di fare beneficienza. Tornare potrebbe significare solo che è tornato in palestra! Voglio dire, Mike ha un marchio di fabbrica e sembra sensazionale a 54 anni al sacco pesante o nel colpire i guanti, è ancora impressionante e ancora buono per gli affari. È positivo per la sua immagine.

Non sto a cosa stia pensando, ma non credo che stia tornando seriamente alla boxe. Lui è una superstar, una celebrità. Se vuol tornare a colpire il sacco va bene, se vuole fare delle esibizioni va bene, credo che avrà ottime opportunità per raccogliere dei fondi per fare beneficienza. Dipende da ciò che vorrà ottenere“.

DiBella, quindi, non pensa che IronMike stia tornando per sfidare i migliori pugili sulla piazza: Mike è più intelligente di tutti noi e Mike ha persone intorno a sé che tengono a lui. Possono raccogliere $ 50 milioni per un’organizzazione benefica. Non penso che stia puntando a Fury, o a Wilder, o a qualsiasi altro del genere. Mike già all’epoca sapeva di essere alla fine della sua carriera e col passare degli anni le cose non possono migliorare. Non è pazzo, sa cosa sta facendo”.

Holyfield: “Nessun accordo ancora con Tyson ma siamo vicini. La sfida non all’ultimo sangue”

Condividi su:
  • 2.1K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X