fbpx

De La Hoya: “Torneremo con il futuro della boxe Vergil Ortiz Jr e non con Ryan Garcia!”

Sarà Vergil Ortiz Jr (15-0, 15KO) e non Ryan Garcia (20-0, 17KO), il protagonista principale della serata targata Golden Boy Promotions, in programma a luglio. La scelta è ricaduta su Ortiz dopo che Garcia, considerato anche più “commerciale” e “telegenico”, non è riuscito ad accordarsi economicamente con la società di promozione di Oscar De La Hoya, che nella giornata di lunedì ha reso ufficiale il cambio di programma attraverso un tweet pubblicato sul suo account personale.

“A causa della decisione del Team Ryan Garcia di non accettare un incontro per il 4 luglio, ora torneremo a fine luglio con il futuro della boxe Vergil Ortiz, dettagli più interessanti seguiranno su Golden Boy Boxing”.

A comunicare la notizia ad ESPN è stato il presidente della GBP, Eric Gomez. Con ogni probabilità, l’incontro si disputerà nello scenario del Fantasy Springs Casino di Indio, in California, e sarà trasmesso in diretta streaming da DAZN. Ortiz avrebbe dovuto vedersela contro Samuel Vargas il 28 marzo, ma l’incontro è stato poi cancellato a causa del lockdown imposto per contrastare la pandemia da Covid-19. Stando ad alcune indiscrezioni, pare che questo combattimento sarà posticipato a fine luglio.

C’è stato anche un botta e risposta tra Gomez e Lupe Valencia, che gestisce da vicino il giovane Garcia. Secondo Gomez “è stata presentata un’offerta a Garcia e alla sua squadra”, offerta però ritenuta non idonea da Valencia, che ha commentato in questo modo: “Quello che hanno offerto a Ryan non era accettabile. Non possiamo accettare questo tipo di offerta. Non è ragionevole“.

Valencia è poi entrato nel merito della questione, sviscerando tutti i motivi per i quali hanno deciso di non combattere il 4 luglio: “Questo è un problema ma non è irreparabile – ha dichiarato Valencia riferendosi all’assenza del pubblico imposta dalle normative anti-Covid – GBP ha chiesto a DAZN di poter tornare a combattere con un budget limitato a causa della pandemia. Io credevo che DAZN avesse intenzione di riprendere a settembre. Golden Boy aveva però intenzione di tornare prima e di avere Ryan come protagonista. Per questo secondo me DAZN ha accettato di anticipare con un budget ridotto. Per noi, invece, non era accettabile tornare a combattere con un budget inferiore“.

Nel settembre scorso, la Golden Boy e Ryan Garcia sono stati coinvolti in un’aspra disputa pubblica, risolta poi con la firma di un contratto di cinque anni a condizioni economiche molto vantaggiose per il 21enne californiano. Ora, però, la ferita sembra essersi riaperta.

Credo che Ryan abbia firmato il contratto migliore e più redditizio per la sua situazione – ha detto Valencia – tuttavia adesso ci hanno chiesto di tornare con un budget limitato. Noi non eravamo disposti a farlo. Quindi, non è che che è all’improvviso ci sia stato un disaccordo riguardo alle nostre condizioni contrattuali, semplicemente volevano poter tornare con un budget ridotto. Noi però abbiamo detto di no.

Quando tornerà a combattere? Dipende da DAZN. Garcia vuole tornare a combattere a luglio o ad agosto. Speriamo non debba aspettare fino a settembre. Quando DAZN potrà disporre del suo budget abituale, allora Ryan sarà il primo a voler combattere“.

Ryan Garcia furioso con DAZN: “Perché ESPN sta andando e noi no?”

 

 

Condividi su:
  • 71
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X