fbpx

De La Hoya invita alla solidarietà e sfida Floyd al push-up contest: “Un dollaro per ogni flessione”

La scorsa settimana è stato reso noto che Oscar De La Hoya, CEO della Golden Boy Promotions, ha donato 250mila dollari a una onlus che si occupa di fronteggiare la pandemia globale del coronavirus. Il Golden Boy ora vuole che anche altri si uniscano alla lotta, donando soldi a chi ne ha bisogno: ospedali, strutture mediche e altri centri di soccorso.

Negli ultimi nove giorni ho fatto circa 250mila flessioni e per ogni flessione ho donato un dollaro“, ha detto De La Hoya a TMZ Sports. “Quindi perché non facciamo questo: mettiamo alla prova i nostri coetanei, i nostri amici, manager d’affari, politici, proprietari di aziende o squadre sportive e doniamo denaro, creiamo consapevolezza.

Invece di sfidarci l’un l’altro nel fare flessioni, sfidiamoci a donare un dollaro per ogni flessione fatta. Se fai cinque flessioni, doni cinque dollari. Se ne fai dieci, doni dieci dollari. Immaginate milioni e milioni di persone fare questo, potremmo aiutare moltissimo, potremmo dare una mano a tante persone, soprattutto a quelle che ci stanno aiutando lavorando nei nostri ospedali. Non c’è bisogno di donare importi folli, basta creare consapevolezza in modo che tutto il Paese inizi a donare”.

De La Hoya ha invitato a partecipare all’iniziativa anche uno dei suoi più grandi rivali, Floyd Mayweather Jr: “Floyd, che ne dici di corrispondere la stessa cifra che ho donato io? Oppure ti sfido al push-up contest! Chi vince, dovrà donare di più. Facciamolo, aiutiamo la gente”.

Mayweather, che gestisce a sua volta un ente di promotion, vinse contro De La Hoya nel maggio del 2007 grazie a una Split Decision della giuria, aggiudicandosi il titolo WBC dei superwelter. Sin dal loro incontro, i due pugili si sono spesso punzecchiati a vicenda, talvolta con parole dure. Il loro show generò uno dei maggiori introiti nella storia della boxe, superato in seguito soltanto poche volte in occasione di eventi di immenso impatto mediatico, come la sfida tra Mayweather e Pacquiao e quella tra Mayweather e McGregor.

Che sia arrivato il momento per i due storici rivali di sotterrare l’ascia di guerra e collaborare per il bene di tutti?

Condividi su:
  • 251
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X