fbpx

De La Hoya: “Siamo vicini alla firma di un accordo per Canelo”

Oscar De La Hoya e Golden Boy si avvicinano all’annuncio del prossimo incontro di Canelo Alvarez. De la Hoya ha dichiarato a Boxingscene: “Abbiamo diverse opzioni. Ma annunceremo qualcosa a breve. Siamo molto vicini alla firma di un accordo.

Oggi lanciare una sfida attraverso i media rende le trattative più complesse. Quel pugile pensa che le sue quotazioni si alzano. Ci sono così tanti soldi ora nel pugilato, che vengono offerti ai pugili senza alcun criterio, bisogna stare attenti a chi sfidi. Posso assicurarti che il pubblico sarà felice di ciò che annunceremo”.

È come giocare a poker, se mostri la tua mano agli altri, questo la rende inutile. Canelo è la gallina dalle uova d’oro, e tutti sanno dell’affare che abbiamo concluso con DAZN, il più ricco affare sportivo della storia. Questo rende ogni trattativa difficile. Ecco perché non andiamo a caccia di un avversario, ma diversi contemporaneamente”.

Alvarez (52-1-2, 35 KO) ha chiarito negli ultimi mesi che vuole salire di due divisioni e combattere il campione dei pesi medio massimi WBO Kovalev (34-3-1, 29 KO). Il messicano, dopo aver battuto Jacobs a maggio, ha manifestato spesso le sue intenzioni nei confronti di Kovalev, che però è stato costretto a sostenere una difesa obbligatoria del suo titolo contro Anthony Yarde ad agosto.

Prima che Kovalev sconfiggesse Yarde, il manager Egis Klimas ha rivelato: “Canelo ha dichiarato di non voler combattere nessun altro. Vuole combattere Kovalev. Sta aspettando il risultato della sfida con Yarde, questo aggiunge un grande stiimolo per Sergey.  Per Kovalev Vincere questa sfida lo porterebbe ad Alvarez”.

De La Hoya, ex campione in sei divisioni di peso differenti, ha detto che sta facendo del suo meglio per aiutare il suo protetto per farlo competere a 160, 168 e 175 libbre:

“Non gli consiglierei di combattere con i mediomassimi, ma vuole fare la storia. C’è un motivo per cui i pugili non saltano le divisioni. Perché è difficile. Bisogna lodarlo per voler fare la storia. Ecco perché è il migliore del pianeta, perché si assume rischi e sfide. Il pugilato e i pugili sono cambiati. I combattenti non vogliono più correre rischi, almeno i rischi che una volta abbiamo assunto in passato. Canelo può sopportare quel peso e quella potenza. È un ragazzo forte e grosso”.

Una sfida tra Alvarez e Kovalev sembra vicinissima. La data discussa è il 2 novembre. La location dovrebbe essere la T-Mobile Arena di Las Vegas, ma dovrebbe essere usata dai  Golden Knights dell’NHL, che potrebbe portare a spostare la sede alla MGM Grande di Las Vegas. L’unico quesito che resta da sciogliere sarà la borsa che Kovalev guadagnerà, che tutti si aspettano sia la più alta della sua carriera.

Condividi su:
  • 34
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X