Intervista al manager romano: Buccioni ritorna con a fianco Eurosport.

Condividi su:
  • 78
  •  
  •  
  •  

Umberto Branchini diceva: “Se sai fare il manager di pugilato, puoi fare qualunque lavoro”.

Dopo anni di buio, il pugilato italiano sembra rivedere la luce. Luce che proviene da un nuovo afflusso di interesse e interessi. Dopo l’accordo tra la famiglia Cherchi e DAZN, un altro importante manager in Italia chiude un ulteriore accordo con una televisione di prima fascia. Davide Buccioni, manager e promoter romano, ritorna sulla sua decisione di abbandonare e sigla una partnership con Eurosport. L’importante sodalizio tra l’emittente televisiva e la BBT BUCCIONI andrà in scena con il primo atto il 14 dicembre 2018 presso Cinecittà.
Abbiamo ascoltato proprio Davide Buccioni, che ci spiegherà lui stesso come è nata e perchè, ma non solo.

Allora Davide, sei passato dall’abbandonare il pugilato italiano ad un accordo con un emittente televisiva di prima fascia. Come è avvenuto tutto ciò?

“Era un periodo duro. Con emittenti che ci davano poco spazio e sponsor che non si avvicinavano. Mollare era la naturale conseguenza di un sistema malato che omologava riunioni di basso livello a manifestazioni pugilistiche che vedevano palazzetti gremiti. Ma adesso è cambiato tutto. Abbiamo ripreso in mano i diritti televisivi delle riunioni pugilistiche e siamo riusciti, presentando un progetto concreto, a chiudere un accordo con Eurosport. Ci saranno 8 date televisive per il 2019, dove si vedrà la boxe italiana protagonista. Match che andranno in onda in diretta televisiva, visibili in tutta Europa.”

Il primo evento vedrà Giovanni De Carolis e Dragan Lepei, match valevole per il titolo Internazionale WBC. Un match di livello, con un esito non scontato. Che ci puoi dire?

“Un match che ho voluto fortemente. Non era facile trovare un avversario per Giovanni. Lui ha un nome di rilievo in ambito internazionale. Tutti quelli che abbiamo contattato hanno posto condizioni impossibili da accettare. Poi ho pensato a Dragan Lepei, fresco vincitore del titolo italiano, ha avuto una crescita esponenziale negli ultimi tempi. Secondo me un match con l’esito aperto, ma l’importanza del titolo sicuramente assicura spettacolo. Sarà un match che appassionerà gli spettatori, poi nel sottoclou ci saranno ragazzi di livello che lanceremo nei prossimi eventi. Un pugile che sicuramente farà parlare di se è Mauro Forte. Punto molto su di lui, che avrà un grande futuro”. 

Con Cherchi che ha chiuso l’accordo con DAZN, lei con Eurosport. Questo potrebbe essere un nuovo punto di partenza. Ormai non ci sono più scuse per il pugilato italiano?

“Si adesso non abbiamo più scuse. Adesso abbiamo ciò che mancava al pugilato una vetrina internazionale che potrebbe attirare grandi sponsor. Adesso tocca a noi garantire lo spettacolo. Tocca a noi organizzatori e ai pugili dimostrare che il pugilato italiano può tornare ai fasti passati”.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X