fbpx

Cristofori su Prodan: “Quelli che combattono come lui so come gestirli”

Venerdì 26 febbraio nella manifestazione organizzata all’Allianz Cloud  di Milano da Opi Since 82 e Matchroom, il campione internazionale IBF dei pesi welter Maxim  Prodan (18-0-1 con 14 KO) difenderà il titolo contro il ferrarese Nicola Cristofori (11-2-2 con 1 KO) sulla distanza delle dieci riprese. Inoltre, il campione d’Italia dei pesi welter Tobia Loriga (32-8-3 con 6 KO) affronterà l’imbattuto peso welter cremonese Nicholas Esposito (13-0 con 5 KO) sempre  sulla distanza delle dieci riprese. Nel clou, Daniele Scardina (18-0 con 14 KO) sfiderà lo spagnolo  Cesar Nunez (17-2-1 con 9 KO) per il vacante titolo dell’Unione Europea dei pesi supermedi sulla  distanza delle dodici riprese. Infine, Francesco Grandelli (14-1-1 con 2 KO) se la vedrà con Davide  Tassi (11-0 con 5 KO) per il vacante titolo internazionale IBF dei pesi piuma. DAZN trasmetterà  l’evento in diretta e in seguito on demand.  

La sfida Prodan-Cristofori avrebbe dovuto svolgersi lo scorso 23 ottobre, sempre all’Allianz Cloud,  ma è stata annullata a causa della positività di Prodan al Covid-19. Prodan non combatte dal 25  ottobre 2019 quando a Milano ha superato ai punti il gallese Tony Dixon dopo dieci combattute  riprese con i punteggi di 97-93, 98-92 e 94-96. Nicola Cristofori è fermo dal 20 settembre 2019  quando ha superato ai punti Ivica Gogosevic al palasport di Schio. Professionista dall’ottobre  2015, Nicola Cristofori è un ex campione d’Italia dei pesi welter: ha vinto il vacante titolo contro  Michele Esposito il 16 marzo 2018, lo ha difeso contro Tobia Loriga (pari) e lo ha perso contro  Emanuele Cavallucci l’8 marzo 2019.  

Nicola, Maxim Prodan ha dichiarato che gli basta chiuderti all’angolo e colpirti una volta  sola per metterti fuori combattimento. Cosa rispondi?  

Se ne è convinto, buon per lui. Ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Io non starò fermo per farmi colpire. Conosco bene lo stile di combattimento di Prodan: va sempre avanti e tira tanti pugni  alla ricerca del knock out. Quelli che combattono come lui so come gestirli, sono avversari perfetti  per me. Io sono molto mobile sul ring, so come mandare a vuoto l’avversario, come centrarlo al  momento giusto. Sono tranquillo: il 26 febbraio, a Milano, sarò io a vincere.”  

Quando hai saputo che avresti combattuto il 26 febbraio all’Allianz Cloud?  

Una cinquantina di giorni fa, ma mi stavo già allenando e quindi ero in forma. Dopo che è saltato il  match contro Maxim, ho continuato ad allenarmi tranne che per un breve periodo durante le  vacanze di Natale. Sapevo che il match si sarebbe concretizzato, ma non la data e quindi ho proseguito con il mio lavoro per farmi trovare pronto al momento giusto.

Hai cambiato qualcosa nel tuo allenamento per battere Maxim Prodan?  

Non voglio rivelare i dettagli del mio allenamento, dico solo che mi seguono il maestro Roberto  Croce e il preparatore atletico Matteo Guerzoni alla palestra ASD Ferrara Boxe.”  

Quando è stato annunciato il match contro Prodan dello scorso 23 ottobre, i mezzi di  comunicazione di Ferrara ti hanno dato molto spazio. Non è sempre così nel pugilato,  questo ti dà una spinta in più?  

Nella mia città sono molto seguito dai mezzi di comunicazione e questo mi fa molto piacere. Ma  per vincere serve tanto lavoro ed io mi sono sempre allenato come se dovessi combattere per il  mondiale.”  

Nella riunione del 26 febbraio, all’Allianz Cloud, combatteranno anche Mirko Natalizi (9-0 con 6  KO), Vincenzo La Femina (6-0 con 3 KO) e Christian Mazzon (4-0 con 3 KO).

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X