fbpx

Crawford vs Spence: “Tirati su i pantaloni, e firmiamo il contratto”.

Il campione WBO dei pesi welter, Terence Crawford, bestia nera della divisione sempre più evitata, ha sfidato apertamente il neo-campione unificato WBC e IBF Errol Spence. “Bud” non è nuovo a manifestare il suo interesse per una possibile sfida di riunificazione contro “The Truth”, ma adesso decide di farlo in maniera tagliente e schietta.

“Togliti le mutandine e tirati su i pantaloni, e firmiamo il contratto. Sinceramente, credo quando si tratta del nostro incontro, lui sappia nel profondo del suo cuore cosa avverrà se combatte contro di me,” ha dichiarato a TMZ Sports.

“È stato un incontro molto combattuto e ravvicinato. Non direi che è stata una rapina in grande stile, non fraintendetemi, ma è stato un match molto in bilico e se dovessi dare a qualcuno la vittoria, penso che fosse Shawn a meritarla”, ha continuato Crawford in riferimento all’ultimo match del texano.

Tuttavia, per quanto riguarda la sfida tra di loro, vincolo rilevante tra i due campioni di categoria è la diversa bandiera: sono gestiti da promoter diversi con accordi televisivi diversi. Spence ha un contratto con Pemier Boxing Champions, società che distribuisce la trasmissione dei propri eventi su FOX Sports e Showtime. Mentre, Crawford è promosso da Top Rank, che ha una parternship in esclusiva con ESPN.

Spence ha una rosa molto ampia di possibili avversari, visto che PBC gestisce i nomi più importanti tra i pesi welter e superwelter. Mentre il lato di Crawford è molto povero di avversari validi e comunque di un certo peso.

Infatti il mese scorso, Spence è riuscito a portare a casa la sua prima sfida di riunificazione battendo, dopo un match molto duro che ha catturato l’attenzione del grande pubblico americano, per split decision Shawn Porter. E adesso pare che combatterà contro l’ex campione del mondo in due categorie di peso differenti, Danny Garcia, probabilmente il 25 gennaio. Senza contare poi che in fila ci sarebbe in teoria anche Manny Pacquiao.

Mentre per Crawford risulta sempre più difficile trovare qualcuno. Quasi certamente dovrà accontenatarsi della difesa obbligatoria contro Egis Kavaliauskas per quest’anno o tutt’al più nei primi mesi del prossimo. Quindi sperare in una sfida contro Spence nell’immediato non sarebbe in fin dei conti fattibile, sia per un verso che per un altro.

Condividi su:
  • 120
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X