fbpx

Confermato il match tra Canelo e Yildirim: sarà l’Hard Rock di Miami ad ospitare la sfida

Saul “Canelo” Alvarez (54-1-2, 36KO) è pronto per una nuova sfida. Stando alle ultime indiscrezioni, il numero uno pound for pound salirà sul ring il prossimo 27 febbraio all’Hard Rock Stadium di Miami per una difesa obbligatoria contro il turco Avni “Mr Robot” Yildirim (21-2, 12KO). Canelo si presenta a questo appuntamento fresco della vittoria maturata lo scorso dicembre contro Callum Smith, che gli ha permesso di conquistare le cinture WBA “super” e WBC dei supermedi. Yildirm invece non combatte dal 23 febbraio 2019, da quando, al suo primo tentativo mondiale, ha subito la sconfitta per mano di Anthony Dirrell.

Canelo è in palestra, ha lavorato e si è allenato aspettando la data dell’appuntamento” – ha dichiarato l’allenatore del messicano, Eddy Reynoso “E per sfruttare la preparazione che abbiamo avuto per la maggior parte dello scorso anno, anche senza combattere”.

Una volta sbrigata la pratica Yildirim, il rosso messicano dovrà prepararsi per affrontare probabilmente il campione WBO dei pesi supermedi, Billy “Joe” Saunders. Mancherebbero infatti solo alcuni dettagli per concludere l’accordo con il promoter della Matchroom Boxing, Eddy Hearn, che prevede un match per l’8 maggio, nel fine settimana successivo al Cinco de Mayo, una festività annuale molto sentita in Messico. In alternativa, come seconda opzione, Canelo sceglierebbe il campione IBF di categoria, Caleb Plant.

Ovviamente si tratta di un match molto importante per me – ha dichiarato Yildirimmi rende molto orgoglioso di essere su un palcoscenico come questo a rappresentare il popolo turco. Conosco bene il mio avversario. Certo, Canelo è uno dei migliori al mondo, ma conosco il mio valore ed ora il mondo intero vedrà chi è Avni Yildirim“.

Yildirim questa estate era stato designato co-sfidante al titolo WBC dei supermedi insieme ad Alvarez. Ha deciso poi di farsi da parte per permettere a quest’ultimo di affrontar prima Smith. Canelo e Reynoso hanno così deciso di onorare gli impegni con l’ente di sigla prima di dare la caccia ai titolari delle altre cinture dei supermedi.

Yildirim è un pugile forte. Un combattente che ha guadagnato il suo posto nella boxe arrivando dov’è, ad essere lo sfidante numero uno al mondo – ha detto Reynoso ha combattuto contro Anthony Dirrell, un match che mi è sembrato che gli abbiano portato via dandolo a Dirrell per via di un taglio. Era una sfida per il titolo mondiale, e [anche con una sconfitta], è diventato sfidante ufficiale. Questo ragazzo ha lavorato onestamente per avere questa possibilità ed è pericoloso, forte, oltre che ad essere dotato di un buon pugno ed essere molto credibile“. Il 30enne di Instanbul è un pugile che Reynoso e Canelo conoscono bene visto che in passato è stato tra gli sparring partner del messicano in preparazione alle sfide con Gennadiy Golovkin.

Canelo su GGG: “Mi sento così bene che potrei metterlo KO e fare seri danni”

Condividi su:
  • 509
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X