fbpx

Cohen: “Non sarà facile per gli altri nominare Miller una volta che sarà tornato”

Anche Jarrell “Big Baby” Miller ha ufficialmente smentito di aver rifiutato un match contro Tyson Fury. L’ imbattuto peso massimo di Brooklyn, che viene da una pesante squalifica per doping che gli ha impedito di sfidare Anthony Joshua, ed il suo staff in questi mesi hanno comunque lavorato per trovare un incontro che potesse rilanciare la carriera del pugile statunitense. Certo è che non con il Gipsy King.

“Abbiamo cercato un accordo per combattere con Kubrat Pulev, Alexander Povetkin, Charles Martin, Trevor Bryan, Jarrell Miller. L’elenco potrebbe continuare all’infinito. Tutti questi ragazzi non erano in grado di combattere o non volevano farlo. Otto Wallin ha accettato subito”, ha dichiarato Fury durante una trasmissione su ESPN.

Greg Cohen, co-promoter di Miller, però dopo aver ascoltato queste dichiarazioni ha risposto attraverso i microfoni di Boxingscene.com dicendo:“Come possiamo rifiutare un combattimento che non ci è mai stato offerto ufficialmente? Sì, abbiamo parlato con Top Rank, co-promoter di Fury, del prossimo incontro, ma descriverei quei discorsi come semplici conversazioni, nella migliore delle ipotesi. Non ci sono state mai discussioni serie riguardo un match con Tyson Fury, soprattutto nessuna proposta ufficiale è satata inviata per combattere contro Jarrell in quella data, e sicuramente non ci è arrivata nessuna offerta!”.

La squalifica di Miller ha comportato la sospensione della licenza pugilistica da parte della Commissione Atletica dello Stato di New York e la World Boxing Association (WBA) gli ha inflitto un fermo di sei mesi. Tecnicamente, Miller è libero di combattere ovunque negli Stati Uniti o in qualsiasi altro Paese che gli conceda una licenza. Ma vista la squalifica del WBA, il 31enne statunitense e il suo team hanno deciso di onorare tale decisione fino alla scadenza, ossia fino al 19 settembre.

“È molto facile per tutti i pesi massimi affermare che vogliono combattere contro Big Baby”, sottolinea Cohen. “Forse il signor Fury è stato portato a credere che ci fosse stato offerto un incontro e che lo abbiamo rifiutato. Ma non perderò tempo a chiedermi perché avrebbe fatto una simile affermazione. Quello che posso dirti è che, tra un mese, Jarrell” Big Baby “Miller sarà libero dalle sospensioni della WBA ed è molto ansioso di tornare sul ring. Una volta che sarà autorizzato, saremo felici di intrattenere qualsiasi vera trattativa per qualunque avversario. A quel punto, non sarà facile per gli altri nominare Miller”.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X