fbpx

Khalladi si laurea campione IBF International: Valentino KO al secondo round

Serata importante per Marcianise, che è diventata una stupenda vetrina per il titolo internazionale IBF dei pesi leggeri tra Domenico “Mirko” Valentino e Mohamed “Clay” Khalladi. Una riunione che, per la prima volta dopo la crisi dovuta al covid-19, ha visto la presenza di una piccola porzione di pubblico. Il main event si preannunciava decisamente interessante per il valore dei atleti sul ring.

La sfida vedeva affrontarsi due pugili con obiettivi molto diversi. L’atleta campano dopo la sconfitta contro Francesco Patera, incontro valevole per il titolo europeo dei pesi leggeri, cercava una nuova chance per conquistare un titolo internazionale. Cercava invece conferme Khalladi dopo l’ottima vittoria contro Marcello Matano, grazie alla quale ha conquistato il titolo IBF del mediterraneo dei pesi welter, prima di tornare alla categoria dei pesi leggeri nella quale aveva sfiorato il titolo italiano neo pro a Catania nel 2016 contro Albert Ciprian.

Bastano solo due riprese e un brutto infortunio per fermare Domenico Valentino. La prima ripresa si apre con un’iniziale fase di studio, in cui il pugile campano sfrutta il suo maggiore allungo e le combinazioni di due o tre colpi per controllare la distanza e Khalladi è costretto a concentrarsi sui colpi d’incontro con il destro per trovare fessure nella difesa del rivale.

Proprio uno di questi colpi d’incontro nel secondo round, un ottimo diretto destro del pugile tunisino, centra in pieno volto Valentino che cade al tappeto in maniera scomposta. Nella caduta la caviglia rimane sotto il corpo rendendo a Valentino impossibile il proseguo del match a causa della conseguente distorsione.

La vittoria e il titolo vengono dunque assegnati a Mohamed Khalladi., che conquista la sua quarta vittoria consecutiva ottenendo il suo secondo titolo internazionale. L’atleta seguito all’angolo da Fabrizio La Mantia e Dino Orso ha dimostrato la sua devastante esplosività, che in passato lo ha portato a trionfare per KO ben 8 volte su 14 vittorie.

Dopo il match, il pugile tunisino cede alle lacrime di commozione durante l’intervista di rito, nella quale dedica il suo trionfo alle vittime del ponte di Genova ricordando gli sforzi che deve affrontare per essere un pugile professionista.

Weekend esplosivo: tantissimi i match in programma. Scopriamoli!

Condividi su:
  • 287
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X